ATLETICA: BERTONI STACCA IL PASS PER L’EUROPEO, GIACOBAZZI D’ORO AI GIOCHI DEL MEDITERRANEO UNDER23

E’ stato un weekend da incorniciare per la Fratellanza con Giacobazzi alla vittoria della rassegna Mediterranea e Francesca Bertoni che scende al di sotto del criterio stabilito dalla Fidal per la partecipazione agli Europei.

Venerdì sera la siepista pavullese ha corso i 3000 metri siepi a Huelva, in Spagna, realizzando il tempo minimo richiesto per i Campionati Europei di Berlino.  La gara è stata gestita su ritmi regolari con la Bertoni a tirare gruppo nei giri iniziali. A metà gara l’ungherese Gyurkes ha preso il comando e incrementato il passo, mentre la Bertoni ha ripreso a guidare il gruppo delle inseguitrici dove c’era anche la portacolori dell’Areonautica Martina Merlo e alcune atlete spagnole. Al suono della campana la Bertoni era ancora in testa e nell’ultimo giro la progressione della spagnola Urbina e il bel finale della Merlo la hanno fatta slittare in quinta posizione, per chiudere con il suo secondo miglior crono di sempre, 9’44”52. Davanti a lei una strepitosa Martina Merlo, amica e rivale, che ha chiuso in 9’43”83. Entrambe hanno realizzato il criterio minimo di partecipazione richiesto per la partecipazione ai campionati Europei di Berlino di agosto. “Sapevo di poter far bene – ha dichiarato Bertoni – ma avevo bisogno di una conferma, ed è arrivata. Adesso posso iniziare a pensare agli appuntamenti più importanti della stagione, gli Europei ed i Giochi del Mediterraneo“.

Il meeting iberoamericano di Huelva è sempre stato di buon auspicio per i modenesi a caccia di buoni riscontri tecnici. Già nel 2008 infatti Matteo Villani, seguito da Finelli e in forza ai Carabinieri, aveva strappato proprio in questa gara il pass per gareggiare alle Olimpiadi di Pechino 2008.

La quota giallo-blu del team italy in pista a Jesolo in occasione della prestigiosa rassegna giovanile ha visto in gara Eleonora Iori, Andrei Zlatan, Simone Colombini e Alessandro Giacobazzi. Per Alessandro Giacobazzi (foto) è arrivata la vittoria sui 10.000 metri, distanza di cui è vicecampione italiano su pista. Il suo crono finale è stato di 30’18”10. La gara ha visto due turchi in testa al gruppo per i primi giri, però Giacobazzi cosciente del caldo della giornata, ha aspettato qualche chilometro prima di prender la il comando. A due chilometri dalla fine il gruppo era ancora compatto e Giacobazzi ha cambiato marcia, riuscendo a vincere la gara in solitaria. “E’ la mia prima volta alla vittoria in azzurro – ha ammesso il giovane atleta pavullese – Non vedo l’ora di sentire l’inno d’Italia suonare per me, domani alle premiazioni. Mi emoziono solo al pensiero che uno dei miei sogni più grandi si stia realizzando“.

Simone Colombini invece è stato protagonista dei 3000 metri siepi. Gara che è stata impostata su ritmi lenti, con un passaggio al primo chilometro in 3’11” che ha portato a scatenare tutti gli atleti negli ultimi 800 metri, dove Colombini è rimasto chiuso nella parte finale del gruppo, concludendo in sesta piazza in 9’11”02.

Nella velocità infine le gare sono state di alto livello e nei 100 metri maschili Andrei Zlatan non é riuscito a salire sul podio dopo un bel turno di qualifica che lo ha visto siglare 10”48. In finale la partenza é stata non velocissima, Zlatan si é poi riuscito a distendere, ma come lui hanno fatto gli altri. Il velocista classe 1998 ha fatto siglare 11”62, stesso crono per l’egiziano Basant a cui però grazie al photofinish è stato assegnato il bronzo. La gara femminile ha visto Eleonora Iori conquistare l’accesso alla finale con facilità con 11”67. In finale ha siglato 11”66 che le è valso il quinto posto. “Vestire la maglia azzurra – ha detto la stessa Iori – è sempre una grande emozione, la gara è stata molto bella, ma anche stressante dal punto di vista psicologico. Nonostante tutto sono contentaha “.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.