LA FRATELLANZA: AL MONZANI LE PREMIAZIONI DELL’ANNO

Al Forum Monzani la Fratellanza ha celebrato i successi dell’anno e presentato i progetti futuri. Una cerimonia che da anni caratterizza la società e che mette sotto riflettori l’attività di una squadra forte sul campo e nello spirito.

Dopo l’apertura della serata da parte di Stefano Ruggeri tutta la platea si è alzata in piedi per commemorare la scomparsa di Ivano Costi, una delle colonne portanti della Fratellanza, venuto a mancare negli ultimi giorni. Dopo il fragoroso applauso sono iniziate le premiazioni. Il presidente Maurizio Borsari ha riassunto gli innumerevoli risultati dell’attività 2018. “Le iscrizioni ai corsi sono in aumento, questi sono feedback positivi”. Di seguito è stato ricordato il patto di intenti siglato con il Presidente della Fidal Giomi nel 2016 per il rifacimento dell’impianto esterno ultimato nel 2017. Nel 2019 la Fratellanza collaborerà ancora con l’Amministrazione Comunale per il progetto di rifacimento dell’impianto indoor. Il presidente ha quindi sottolineato che per questo motivo e per l’assenza di spogliatoi quest’anno la Fratellanza non ospiterà nessuna manifestazione a livello nazionale: “Abbiamo lavorato bene nel 2018, questo deve esser un punto di partenza per lavorare ancora meglio nel 2019!”.

L’Amministrazione Comunale punta sulla Fratellanza. Giulio Guerzoni, Assessore allo Sport del Comune di Modena, afferma che lo sviluppo e la riqualificazione dell’impianto sportivo sono un investimento sulla città di Modena. L’investimento sul rifacimento della pista indoor si aggira sui 2 milioni di Euro: “Quando si progetta un impianto sportivo bisogna pensare alla sua massima funzionalità, per questo abbiamo scelto la migliore qualità per poterlo fare”. L’Ingegner Carlo Guidetti ha poi illustrato con immagini a video il progetto. Il rifacimento prevederà una riqualificazione del centro anziani che verrà utilizzato come centro nevralgico delle attività d’ufficio e di ristoro durante le competizioni e di attesa per i genitori durante gli allenamenti dei ragazzi. Il lato ovest presenterà numerose vetrate con la possibilità di apertura per gli allenamenti nei periodi estivi. Internamente la nuova palestra indoor da 8 corsie sarà collegata a quella già esistente. 

Il sindaco Muzzarelli ha poi sottolineato come l’impianto di atletica di Modena sia fondamentale per la Fratellanza ma anche per la città. “Lo sport è fondamentale per la salute fisica e sociale, la Fratellanza è capace di innescare lo spirito di appartenenza ad una comunità nei cittadini di Modena”.

Di seguito è poi intervenuto anche Emilio Benati, presidente del Comitato Regionale, e con lui è stato riproposto il video della Fidal Regionale che ha ottenuto più di 180mila visualizzazioni nel corso dell’anno.

Infine Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia Romagna, in arrivo dopo l’approvazione del bilancio per i prossimi tre anni avvenuta nella giornata di oggi, che ha confermato che sono stati stanziati fondi utili da investire sullo sport e sulla Fratellanza: “Stiamo trattando con la Fidal Nazionale per portare i campionati italiani cadetti in Emilia Romagna per i prossimi due anni. La regione Emilia Romagna sarà al vostro fianco, pronta a sostenere la vostra attività sportiva”.

Progetto Agon. Nel corso della serata è stato presentato anche il progetto Agon guidato da Tommaso Lazzarini, allenatore del settore della velocità, e da Riccardo Serra, del settore salto in lungo. Il progetto mira a preparare qualunque individuo a dare le miglior performance nello sport agonistico praticato, che non deve esser per forza l’atletica. Anche Andrea Baruffaldi collabora al progetto sia nel Marketing che dal punto di vista preparativo come istruttore. Lazzarini e Serra affermano: “La Fratellanza è una grande famiglia, ci insegna a fare sport ma anche a vivere la vita”.

Progetto Run With Us. Fabio Spezzani ha illustrato, invece, un altro aspetto importante della Fratellanza: il “Run With Us” sottolineando come nel 2019 si cercherà maggiore collaborazione con il gruppo Interforze e con il gruppo Run&Fun.

Premiazioni. Sono stati chiamati a salire sul palco a ritirare le coppe gli atleti della Fratellanza più meritevoli dell’anno. I trofei vinti dai ragazzi e ragazze durante la serata sono frutto del duro lavoro e delle grandi soddisfazion raccolte durante il 2018. Le premiazioni sono state effettuate per gruppi.

Velocità, 100 e 200. Il primo ad essere invitato sul palco è stato Andrei Alexander Zlatan, campione italiano promesse nella 4×100. Gli altri staffettisti capaci di salire sul tetto d’Italia sono stati Freider Fornasari, Matteo Ansaloni, Jeremy Caiumi. Al femminile premiate le staffettiste della 4×100, corsa in 46’96”. Tra di loro Eleonora Iori, campionessa italiana nei 100 con 11”64. Le compagne assieme a lei Laura Fattori, Leonice Germini e la specialista delle prove multiple con 4449 punti: l’azzurrina Lucia Quaglieri. Insieme a loro è stata premiata anche Irene Pini, la giovane allieva capace di correre in tempi davvero esaltanti 60, 100 e 200 metri. 

Infine Giandomenico Tomei, presidente della provincia di Modena, ha premiato le staffettiste della 4×100 junior corsa in 48’43”, capaci di mettere al collo la medaglia di bronzo ai campionati italiani di categoria ad Agropoli: Alessia Aleotti, Anna Cavalieri, Bianca Mantovani e Alessia Conciliano.

Salti. Sono stati premiati Kelvin Purboo per i 2,15 raggiunti nell’alto e 7,09 nel salto in lungo. Premiata poi Sara Modena capace di valicare il metro e 78 nel corso dell’anno ed insieme a loro anche Tiddy Faye con la misura di 1,66. Per il salto in lungo premiato Samuele Campi, protagonista anche della gara di salto triplo per raccogliere punti preziosi ai campionati di società di categoria. Nel salto con l’asta premiati i giovani Davide Tumbarello e Paolo Pavel Solieri entrambi per la misura di 4,50. 

Mezzofondo. Sono stati premiati Lorenzo Lamazzi per 400 metri e 800 metri, Chiara Bazzani per i 3000 metri siepi e i 1500 metri. Martina Cornia, atleta giovane dell’anno per la regione Emilia Romagna, protagonista dell’Eurocross. Simone Colombini, da quest’anno portacolori del C.S. Areonautica. 

Gianluigi Cozza, presidente della Bper regionale, ha premiato Chiara Tognin, Francesca Bertoni anche lei da quest’anno in Areonautica e Chiara Casolari. 

Le premiazioni sono proseguite con il Prof. Luciano Gigliotti e Franco Arese, presidente della Federazione negli anni passati. Arese ha sottolineato come la Fratellanza si meriti gli investimenti che la città sta facendo per lo svolgimento dell’atletica a Modena. Il Prof. Gigliotti è intervenuto poi esprimendo un desiderio di chiudere il cerchio e creare un vero centro federale sullo stile delle “foresterie” dove gli atleti possono vivere al campo 24 ore su 24 senza dover usufruire di alberghi. A ricevere la coppa da loro due son stati Alessandro Giacobazzi per la mezza maratona, Maria Chiara Cascavilla per i 10 km su strada, Bernadette Pulpito e il marciatore Cesare Cozza. 

Lanci. A premiare gli atleti il Tenente Colonnello Martis dell’Accademia Militare di Modena, che collabora con la Fratellanza per diversi eventi tra cui la Corrida. Applausi per Lucilla Celeghini, specialista del lancio del martello, capace di rappresentare l’Italia ai campionati mondiali di categoria. Per il lancio del martello premiati anche Lorenzo Puliserti, Elena Risi e Anita Bonetti. Per il giavellotto è stato premiato Matteo Zigni. 

Medaglie al valore. Come ogni anno è stato consegnato il premio dall’Associazione Veterani dello Sport. Per il 2018 a ritirare l’onoreficenza sono stati Martina Cornia, Simone Colombini e Lucilla Celeghini, premiati come le speranze per il futuro dello sport modenese. 

Settore Master. Il grande gruppo Master è un ramo fondamentale per la società sia dal punto di vista agonistico che di aiuto al campo scuola. Quest’anno i Master giallo-blu hanno conquistato in campo maschile il terzo posto in Italia ai campionati di società che si sono svolti a Modena, mentre quella femminile, nata da pochi anni, è riuscita ad accedere alle finali. Premi per i pluricampioni italiani: Giuliana Gherardi, Arrigo Ghi, Paola Bassano, Gastone Chiarini, Tarcisio Venturi, Daniela Parenti, Luciano Mattioli, Alessandro Guazzaloca, Alessandro Bianchi, Valentina Montemaggiore e Maria Grazia Bedogni.

Settore giovanile. A chiudere la serata son stati chiamati sul palco e premiati i più giovani, capaci di essere protagonisti ai campionati italiani cadetti/e a Rieti: Martina Berni e Cecilia Rubino per il salto in alto, Ludovica Di Bitonto nei 300 metri ostacoli e Giulia Cassanelli nel salto con l’asta. 

Saluti finali. L’ultimo intervento della serata ha visto protagonista Don Andrea, che ha sottolineato come i valori di fatica, perseveranza e sacrificio siano preziosi e donano ricchezza di spirito: “Il vostro sport insegna a crescere e a vivere”. Non sono mancati gli auguri di Natale da parte del Presidente Maurizio Borsari a cui è seguito il momento conviviale dove, come ogni anno, gli invitati hanno potuto scambiarsi glia auguri davanti ad un ricco buffet.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.