BUCCHI: “I CAMBIAMENTI RICHIEDONO DEL TEMPO”

Le parole dei due allenatori, Bucchi e Juric, al termine del match d’esordio in campionato finito 0-0.

Bucchi: mi sarei preoccupato se fossimo stati perfetti, il Genoa è una squadra rodata ed è arrivata più pronta di noi. Dobbiamo ricordare che, dopo cinque anni da noi c’è stato un cambiamento e i cambiamenti richiedono tempo, mi sarei preoccupato se avessimo fatto tutto bene. Abbiamo permesso al Genoa di giocare come preferisce. Ci sono stati però anche diversi aspetti positivi, ad esempio non abbiamo subito gol e abbiamo provato con insistenza a creare qualcosa. Anche in fase di non possesso abbiamo tenuto bene il campo.

Il tecnico del Sassuolo parla anche della condizione fisica della sua squadra, apparsa meno brillante del Genoa, soprattutto nel secondo tempo. “La condizione fisica non è certo al cento per cento ma lo sapevamo, il 20 di agosto è così un po’ per tutte le squadre. Poi le caratteristiche dei giocatori fanno sì che che qualcuno sia un po’ più in forma di altri. Non credo però che le difficoltà che abbiamo avuto siano state dovute alla condizione fisiche“.

Bucchi si sofferma infine sulla prova del giovane Sensi, preferito inizialmente a Missiroli: “Sensi ha fatto una buona gara, era una di quei giocatori che per caratteristiche poteva mettere in difficoltà il centrocampo del Genoa. Ha fatto bene nella prima parte di gara poi è calato e ho preferito sostituirlo con Missiroli“.

Juric: Sono contento della prestazione, ma quando giochi così la partita la devi vincere. Ci è mancato un po’ di cinismo sotto porta, traversa a parte“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.