CARPI: LIVORNO A VALANGA, FINISCE 1-4 AL CABASSI PER GLI AMARANTO

CARPI 1
LIVORNO 4

CARPI (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Poli, Buongiorno(14’st Vano), Pezzi; Jelenic, Pasciuti, Mbaye, Di Noia(4’st Piscitella(35’stMokulu)); Machach; Arrighini.A disp. Serraiocco, Piscitelli, Suagher, Frascatore, Concas,Ligi, Romairone, Saric, Wilmots.All: Castori.
LIVORNO (3-5-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Bogdan; Pedrelli(22’st Maicon), Agazzi, Bruno, Rocca(29’st Porcino), Gasbarro; Murilo(25’st Giannetti), Raicevic.A dispo: Romboli, Lima, Marie Sainte, Luci, Iapichino, Gonnelli, Gemmi, Canessa. All: Breda.
AMMONITI: Pasciuti, Di Gennaro,Giannetti
RETI: Pedrelli 10’pt (L), Di Noia 24’pt (C), 9’st Murilo (L), 38’st e 45’st+4 Giannetti (L)

Boxing Day amaro per il Carpi, la truppa allenata da Fabrizio Castori ha perso per 1-4 con il Livorno, tra le mura amiche dello stadio “Cabassi”. Il pubblico non era certamente quello delle grandi occasioni e c’era un gran freddo che l’ha fatta da padrone.

Gli uomini di Breda vanno in vantaggio con Pedrelli, inizio complicato per la Castori Band. Il Carpi mette la testa fuori dal guscio, ci prova ed alla fine arriva la rete del pareggio. Di Noia batte Mazzoni e ristabilisce la parità al Cabassi. Finisce,quindi, 1-1 il primo tempo.

La seconda frazione è fotocopia della prima. Dopo dieci minuti il Livorno segna la rete del vantaggio. Questa è la mazzata definitiva per l’andamento della sfida. Il Carpi prende altri due gol, firmati dall’ex Spezia e Cagliari, Giannetti.

Finisce 1-4 per i toscani, il Carpi rimane a quota 16 in classifica mentre gli ospiti accorciano a quota 14.

La prossima giornata vede il Carpi in cerca di riscatto a Venezia contro gli uomini di Walter Zenga

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.