CARPI – PALERMO, LA RABBIA DI CASTORI “NON SONO AFFATTO CONTENTO DI QUELLO CHE LA SQUADRA HA FATTO OGGI”

Il Carpi pareggia 1-1 col Palermo, segnano Gilardino e Matteo Mancosu. Il match è a due facce: il primo tempo abbastanza noioso, i rosanero vanno in vantaggio con l’ex attaccante di Milan e Fiorentina mentre la seconda parte di gara è bella,scoppiettante e piena di occasioni, la truppa biancorossa agguanta il pareggio con un calcio di rigore e porta a casa un pareggio che alla classifica serve a poco ma al morale tantissimo.

Nella pancia dello stadio Braglia arriva l’allenatore del Carpi, Fabrizio Castori, per nulla soddisfatto commenta così la prova dei suoi “C’è rammarico, l’occasione colossale che abbiamo avuto sul finire della gara avrebbe cambiato la partita. Non è stato un gran match – commenta abbastanza seccato Fabrizio Castori – Non sono affatto contento di quello che abbiamo fatto oggi. Il Palermo voleva congelare la partita e noi lo abbiamo assecondato .”

L’amarezza e l’insoddisfazione si leggono sul volto dell’ex tecnico di Cesena e Reggina “Non ci saremmo meritati la vittoria, abbiamo fatto un punto e lo prendiamo, abbiamo fatto bene i primi minuti di gara ma dobbiamo dare continuità a quello che facciamo, non sono contento. La squadra – continua il mister – può e deve fare meglio. Il punto ce lo siamo guadagnati. Prendiamo quello che è stato e cerchiamo di dare il massimo nelle prossime gare. Mi aspettavo un carpi diverso, abbiamo giocato ad intermittenza e siamo stati in deficit rispetto a quello che avremmo dovuto fare.”

Il Carpi porta a casa un punticino dalla sfida del Braglia con i siciliani rosanero, abbiamo notato come l’allenatore della truppa GAUDì non sia contento della prova dei suoi, ora il Carpi andrà a Firenze mercoledì sera a giocare con i Viola di Paulo Sosa per proseguire la corsa alla salvezza.

Dallo Stadio Braglia di Modena

Filippo Mattioli