CARPI, BONACINI “RIPARTIRE DAI 38 PUNTI FATTI IN A”

h.16.30 Finisce la conferenza stampa di Stefano Bonacini, il patron non ha fatto polemiche gratuite. Ha fatto vedere i numeri e ha mostrato la situazione. Ha confermato il ds Romairone per i prossimi 2 anni, la società risolverà la situazione Castori in tempi brevi. L’argomento centrale è stato quello dello stadio.

 

h.16.28 “Lasagna? Il suo talento va preservato, lo seguono in Italia e fuori.  Sarà l’attaccante del Carpi in serie B”

 

h.16.24 “Azimut come sponsor è perso. Vediamo se potremo tornare insieme”

 

h.16.22 “Il 14 giugno io devo indicare lo stadio di casa. Ad oggi, indicherei il Braglia di Modena”

 

 

h.16.20 “Noi vorremmo riportare il calcio a Carpi, è chiaro che ci siano delle dinamiche che vanno rispettate. La convenzione? E’ stata fatta per giocare il primo anno di B a Carpi. Noi lo abbiamo fatto e questo per noi motivo di vanto”

 

 

h.16.20 “Per me è un insuccesso ritrovarmi qua a parlare di sedute di uno stadio dopo 6 anni.”

 

h.16.15 “Noi abbiamo fatto bella figura in questi anni qua. Non abbiamo mai fatto sfigurare la città. Questo per noi è un motivo di vanto anche se siamo retrocessi.”

 

h.16.10 “Noi in sei anni abbiamo fatto qualcosa che nessuno ha mai fatto. Dietro ci vorrebbe una città che ci appoggi e non ci contesti qualsiasi cosa.”

 

h.16.10 “Ogni partita al Braglia incassavamo, di abbonamenti, 60.000 euro. Quando giocavamo a Carpi la cifra era 7.500 euro. Non è una polemica, voglio solo mettere sul tavolo delle cose che non ho mai messo”

 

h.16.03 “Io sono abituato a parlare chiaramente. Non condanno nessuno però Con lo stato dei fatti, se il Carpi vuole giocare a Carpi, il comune Sto arrivando! quali sono le condizioni”

 

h.16.02 “Noi non vogliamo condannare il Carpi ad un futuro fallimento sicuro. Noi non possiamo permetterci una cosa del genere. Noi in 6 anni abbiamo solo messo risorse”

 

h.16.00 “Siamo al bivio. La gente vuole riportare il calcio qui a Carpi però ci sono dei però. Abbiamo intavolato una trattativa e vediamo dove si arriva.”

 

 

h.15.55 “Lo stadio di Carpi costa di gestione 268.500 euro tenendolo chiuso. Noi paghiamo e non ci siamo mai lamentati”

 

h.15.50 Bonacini parla sulla questione stadio “Giocare al Cabassi porta sempre qualche punto in più. Noi siamo vittime della questione stadio dal 2009. La società per gli stadi ha speso circa 2 milioni di euro”.

 

h.15.47 “Castori? E’ una persona di famiglia, abbiamo voluto prendere un po’ di tempo. Questa settimana ci vedremo ma lui è la nostra prima scelta. Nei prossimi giorni lo incontreremo”

 

h.15.45 “Ci sono ancora diversi punti da definire come la direzione tecnica e lo stadio. Noi siamo una società che in questi anni ha fatto bene ma abbiamo fatto un passo indietro con la serie B. Vi confermo che Romairone sarà confermato”

 

h.15.43 “La serie A ci è servita, per esperienza. Delle volte bisogna tornare a fare un giro all’inferno per tornare in paradiso”

 

h.15.42. “Presenterò di persona il progetto ai ragazzi, la Serie B è difficile perché  dopo un campionato al top ci potrebbe essere un contraccolpo. Abbiamo bisogno di ricreare un’ambiente ma con l’unità di intenti potremo fare bene”

 

h.15.40 “Abbiamo decisio di richiamare il mister ma soprattutto Romairone. Il dirrettore è come noi, viene dal niente. Non siamo rriusciti a salvarci ma nonostante tutto questi ragazzi ci aiuteranno a ripartire”

 

h.15.37 arriva il patron “Purtroppo siamo retrocessi ma era opportuno fare il punto. Un anno fa presentammo Sogliano dopo l’era Giuntoli. La scelta di Sogliano non fu azzeccata ma nessuno poteva prevederlo”

 

h.15.30 Il patron biancorosso tarda ad arrivare

h 15.21 Siamo in attesa di Stefano Bonacini, nella sala riunioni della Gaudì