FALLIMENTO MODENA, GUERZONI: “SALVAGUARDARE IL SETTORE GIOVANILE”

Nella vicenda del Modena Fc 1912, in attesa delle decisioni del Tribunale per quello che riguarda la società e delle autorità calcistiche rispetto al futuro sportivo della squadra, sono necessarie “attenzione e tutela per il Settore giovanile”. Lo ha chiesto nei giorni scorsi il Comune di Modena, con una lettera dell’assessore allo Sport Giulio Guerzoni inviata al presidente della Figc Carlo Tavecchio e al presidente della Lega Pro Gabriele Gravina.

Guerzoni, dopo aver ricordato che le sette formazioni giovanili (dai Pulcini alla Berretti) sono “strettamente legate al territorio e contano 140 atleti, dando lavoro a uno staff tecnico di una quindicina di persone”, ha confermato la disponibilità e la collaborazione del Comune da sempre fornita rispetto all’utilizzo dell’impiantistica comunale “nell’ottica di tutelare la pratica agonistica calcistica in città”.

L’assessore, commentando le ultime vicende, aggiunge: “La lettera l’abbiamo scritta la scorsa settimana poiché, in attesa di capire cosa proporrà il Modena Fc di Taddeo al Tribunale di Modena, la priorità sono i giovani atleti canarini e la loro stagione sportiva che termina a giugno 2018. Probabilmente oggi la strada migliore è quella di abbandonare il concordato per andare verso un fallimento da cui ripartire con un progetto sportivo che potrà contare su di un settore giovanile sano e di qualità, un autentico patrimonio – conclude Guerzoni – per il futuro calcistico della città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.