LA ROSSELLI MUTINA VINCE A SCANDIANO E ALLUNGA IN VETTA

Con un’autentica prova di forza, e un uno-due micidiale nei primi 18’, la Rosselli Mutina sbanca anche il campo di Scandiano: questa 20esima vittoria in 28 turni di campionato, l’11esima di una striscia positiva che dura da 14 domeniche, permette alla truppa di mister Nannini di allungare in vetta alla classifica del campionato di Promozione. Il successo nel big match di giornata allo stadio “Torelli” ha valore doppio, perché i reggiani seguivano i modenesi a un punto di distacco ai vertici del torneo; ora la Scandianese, così come la Solierese, si trova indietro di 4 lunghezze rispetto ai gialloblù.

Pronti via e la Rosselli Mutina passa in vantaggio: Vignocchi scende sulla destra e crossa, la palla arriva sull’altro lato dell’area dove è appostato Pecorari, bravo ad addomesticare e a controcrossare in mezzo per Prandi, liberissimo in mezzo per il punto dello 0-1. Siamo appena all’8’, sembra il preludio di una gara in discesa, ma la Scandianese pareggia dopo 4’: su una punizione dalla difesa la sfera è diretta a Carobbi, appostato al limite dei 16 metri, bravo a fare la sponda per l’accorrente Rezzouki che di controbalzo calcia al volo di destro indovina l’angolo lontano alle spalle di Brancolini per il punto dell’1-1. L’equilibrio di nuovo ristabilito non è destinato tuttavia a durare a lungo. Al 18’ Girotti, sempre un perno in mezzo, lancia in profondità sul centrosinistra Gripshi che beffa Incerti in marcatura e buca Thomas Ferrari incrociando col sinistro. Applausi per la punta e modenesi di nuovo avanti. Incisiva sulle fasce, la Rosselli Mutina potrebbe siglare il tris in due occasioni tra il 33’ e il 35’: prima Guilozi incorna centralmente un traversone da destra di Vignocchi; poi Pecorari calcia piano, a pochi metri dalla porta, su suggerimento di Prandi che era stato ispirato in diagonale da Guilouzi.

Nella ripresa la Scandianese alza il baricentro, alla caccia del pareggio, lasciando fatalmente spazi alle ripartenze dei modenesi. Dopo 3’ Matteo Ferrari in diagonale va vicino al gol e al 23’ lo stesso esterno, su un’incursione sulla sinistra, manda fuori di poco. La Rosselli Mutina però quando spinge, con manovre rapide, fa paura come quando al 29’ Azzouzi, con una mezza girata dopo l’assist di Guilouzi, va vicino al montante. E ancora in una duplice circostanza Paradisi, al 36’ e soprattutto al 42’, in contropiede conclude out sprecando discrete possibilità. Tammaro e compagni insomma contengono a dovere e replicano alla spinta dei reggiani impostati con una tattica offensiva; merito pure di Brancolini, che al 41’ stoppa a terra il tentativo non troppo convinto di Ghidoni su cross di Matteo Ferrari. Il triplice fischio dell’arbitro barese Masciale decreta quindi la vittoria dell’undici di Nannini solo in vetta, una vittoria più che meritata, ma non c’è tempo per rilassarsi: mercoledì 15 infatti è in programma l’andata della semifinale di Coppa Italia Promozione, con la trasferta a Montecchio nel confronto serale. Mentre domenica prossima, il 19, è in calendario il derby di Promozione con la Vignolese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.