LA ROSSELLI VINCE A CAMPAGNOLA E TORNA IN VETTA

CAMPAGNOLA-ROSSELLI MUTINA 0-2

Reti: 58′ Azzouzi, 67′ Girotti

CAMPAGNOLA: Mazza, Semellini, Pastorelli, Bartoli, Bruini, Davoli (57′ Bellei), Guidetti (69′ Bellesia), Ruggeri, Fontanesi (64′ Addae), Genova, Carsiviglia. A disp. Tuderti, A. Righi, Rossetti, Toscano. All. Rossi

ROSSELLI MUTINA: Brancolini, Ricaldone, G. Righi, Girotti (76′ Vaccari), Tammaro, Ligabue (79′ Manno), Modica, Prandi, Azzouzi, Paradisi (67′ Pecorari), Guilouzi. A disp. Benedetti, Shanableh, Bozzini, Lusvardi. All. Nannini

Arbitro: Bejtullahu di Piacenza (assistenti Fratesi e Mastrosimone di Rimini)

Note: espulso al 16′ Semellini. Ammoniti Modica, Ricaldone e Bellesia. Rigore sbagliato da Guilouzi. Spettatori 100 circa

 

CAMPAGNOLA (RE) – La decima vittoria nelle ultime 13 giornate, ennesima conquista di una lunghissima striscia positiva, restituisce alla Rosselli Mutina la vetta della classifica nel girone B di Promozione: stavolta i gialloblù sono corsari a Campagnola, imponendosi per 2-0 con i gol di Azzouzi e Girotti nel 27esimo turno stagionale.

Archiviata una fase di studio, la gara prende improvvisamente vita al 16’ quando un’azione sul centro-sinistra vede Guilouzi arrivare al tiro in area: la palla viene respinta da Mazza e arriva a Paradisi, appostato a pochi metri dalla rete, che calcia a botta sicura. Sulla linea Semellini intercetta però con un braccio, evitando che la sfera vada a segno, e la conseguenza sono l’espulsione e la concessione del calcio di rigore da parte dell’arbitro piacentino Bejtullahu. Dagli undici metri si presenta Guilouzi, ma la traiettoria del suo tiro viene indovinata dal portiere reggiano che si distende sulla sinistra. L’errore dal dischetto è l’unica vera grande occasione del primo tempo che, per il resto, registra tentativi da lontano. I 45’ iniziali si chiudono sul nulla di fatto, nonostante ancora Guilouzi vada ancora vicinissimo al centro a pochi secondi dallo scadere: sul traversone di Paradisi dal centro-sinistra il numero 11 incorna con un mezzo avvitamento e manda il pallone a sfiorare la traversa.

Nella ripresa la truppa di Nannini rientra con un altro piglio, più aggressivo, e i risultati si vedono subito. La manovra che sblocca l’inerzia del match si registra infatti al 13’ a seguito di un blitz sulle fasce. Paradisi crossa teso da sinistra in mezzo all’area, un difensore locale manca l’intervento e la sfera arriva a Ricaldone ben appostato dopo essere salito dalla retroguardia: il suo stop di petto è plastico e si trasforma in un assist per Azzouzi che come un falco si avventa e buca Mazza. Il punto sblocca la Rosselli Mutina, che diventa letteralmente padrona del campo, e relega il Campagnola soltanto ad alcune ripartenze (come quella al 19’ che genera la rovesciata dal limite dell’area di Guidetti, terminata out). La spinta dei modenesi, trascinati da Girotti in cabina di regìa, produce presto la marcatura della sicurezza e l’autore è proprio il numero 4, che al 22’ sulla ribattuta di un calcio piazzato realizza un eurogol da 25 metri. Una staffilata secca, imprendibile, che centra l’angolo alla destra di Mazza. Un gol bellissimo che fa il paio con la bordata di Prandi al 37’ che al volo, dal limite dell’area, va a colpire l’incrocio dei pali meritando gli applausi del pubblico. Vanno vicini al tris anche Vaccari al 27’, con un fendente da una ventina di metri che viene deviato in angolo, e Pecorari al 39’ con un doppio dribbling su due avversari che lo porta a calciare in porta (ma il tiro è centrale). Il match si chiude dunque 0-2, un successo che fa salire la Rosselli Mutina a quota 61 punti e che frutta il ritorno al vertice della classifica. Domenica prossima, 12 marzo, è in programma lo scontro con la Scandianese, seconda in graduatoria ad appena un punto da Tammaro e compagni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.