LE PAGELLE GIALLOBLU’: DIFESA IN DIFFICOLTA’, FERRARIO IMPLACABILE

PIRAS 5,5, non compie praticamente nessuna parata, ma da sempre la sensazione di poca sicurezza. Sul secondo gol del Lentigione, forse, rimane troppo fermo, anche se le colpe maggiori sono dei difensori canarini.

NDOJ 6, meglio quando spinge che quando deve coprire, soprattutto nel primo tempo. A metà ripresa esce sostituito da Bellini.

BELLINI 6, mandato in campo nel finale per spingere e mettere palloni in mezzo, dimostra voglia di emergere e anche una buona tecnica. Merita sicuramente qualche occasione in più.

DIERNA 5,5, molto ruvido e mai del tutto preciso nelle chiusure, sul primo gol respinge corto sui piedi di Bernasconi che trova il jolly dal limite. Nella ripresa sfiora un gol clamoroso con una rovesciata da vero centravanti, che il portiere del Lentigione respinge con un miracolo.

GOZZI 5,5, non è un grande rientro il suo. Sul primo gol non esce incontro a Bernasconi che calcia quasi indisturbato. Sul secondo, invece, resta fermo come praticamente tutta la difesa canarina. A sua parziale scusante c’è il fatto che non giocava da un paio di mesi per un infortunio.

ZANONI 5, prosegue il suo periodo negativo, soprattutto a livello di copertura. Immobile sul secondo gol del Lentigione e incerto in tante altre occasioni. Un po’ più vivace quando spinge.

PETTARIN 5, una sola buona giocata, il lancio per Montella nell’azione del gol del momentaneo vantaggio canarino. Per il resto prova a fare la diga in mezzo al campo ma spesso non ha il passo per rendere al meglio.

FERRETTI 6, entra in campo al fianco di Ferrario quando c’è da recuperare e, pur pestando in alcune occasioni un po’ i piedi al compagno, dimostra di poterci convivere con i dovuti accorgimenti tattici.

BOSCOLO PAPO 6, schierato per la prima volta in posizione di regista, gioca meglio di altre occasioni, anche se Loviso è un altra cosa. Quando va al tiro purtroppo non ha spesso ne forza ne precisione.

MESSORI 6,5, un primo tempo faticoso a cercare i movimenti giusti e la posizione, molto meglio nella ripresa quando c’è da andare all’assalto del Lentigione alla ricerca del pareggio. Suo il lancio sul quale Ferrario si procura il rigore del pareggio.

BALDAZZI 5, nel primo tempo praticamente non si vede, nella ripresa sembra partire meglio con una punizione calciata dal limite e respinta dalla difesa, ma viene sostituito dopo poco da Sansovini.

MONTELLA 6, molto bravo in occasione del gol del vantaggio canarino a servire indietro a Ferrario invece che buttare il pallone in mezzo. Nel primo tempo gioca diversi palloni sulla fascia, cala invece nella ripresa, soprattutto quando, con l’ingresso di Ferretti e Sansovini, deve arretrare sulla linea dei centrocampisti.

FERRARIO 7,5, due giocate da vero bomber d’area evitano ai gialloblù una amara sconfitta. Sul primo gol è bravo a battere il portiere con un “puntone” preciso in area su cross di Montella, sul secondo si conquista un rigore dopo uno splendido aggancio volante. Merita di essere servito di più.

SANSOVINI 6, il suo ingresso porta qualità nelle giocate dell’attacco gialloblù, anche se il gol sbagliato a tu per tu col portiere su assist di Messori non è da lui.

BOLLINI 6, con soli tre giorni di lavoro non poteva certo avere già plasmato la squadra. Se non altro, nella ripresa, opera i cambi giusti e senza attendere troppo. Qualche perplessità invece desta la scelta di lasciare in tribuna Duca, l’unico centrocampista che ha gamba tra quelli gialloblù.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.