LE PAGELLE GIALLOBLU: SANSOVINI ISPIRATO, FALANELLI CHE INGENUITA’

PIRAS 6, non da mai la sensazione di grande sicurezza, ma non commette nemmeno errori clamorosi. Nella ripresa un paio di buone uscite alte.

CORTINOVIS 6, inizia con un po’ di timore, forse anche a causa delle critiche per l’ingenuità di Ciliverghe, ma cresce nel corso della gara. Molto meglio, però, quando deve spingere che quando copre.

GOZZI 7, il migliore della difesa gialloblù. Sempre attento e presente sulle palle alte, non sbaglia praticamente mai nemmeno quando deve andare a contrasto o in anticipo. Imprescindibile, in questo momento, per la retroguardia canarina.

DIERNA 6, un paio di rinvii non proprio ortodossi, ma comunque sempre efficace, soprattutto sulle palle alte.

PERNA 6, erano parecchi anni che non giocava terzino sinistro, almeno nel Modena, e si cala in un ruolo non suo con umiltà e abnegazione. Naturalmente in avanti si vede pochissimo e la sua presenza si fa sentire soprattutto in copertura.

CALAMAI 6, sicuramente meglio che a Mazzano. Gioca un primo tempo positivo dove colpisce anche un palo. Nella ripresa cala e viene sostituito da Letizia. Un giocatori che a volte svolge un lavoro oscuro, ma che si adatta bene in diversi ruoli e tornerà molto utile.

LETIZIA sv, pochi minuti in campo giusto per dimostrare di avere un buon dribbling e di poter tornare molto utile, sia quando c’è da tener la palla lontano dalla porta, sia contro difese molto abbottonate.

LOVISO 6,5, torna dopo un lungo infortunio e, nonostante il solito controllo a uomo da parte di un centrocampista avversario, prende per mano il centrocampo gialloblù, distribuendo palloni sapienti e rendendosi utile anche in copertura. Segna su calcio piazzato ma l’arbitro annulla per un fuori gioco di Ferrario. Un giocatore fondamentale per il rush finale del campionato.

BOSCOLO PAPO sv, entra nel finale al posto dello stanco Loviso senza fare grandi cose.

MESSORI 6, un primo tempo meno brillante di altre volte per il classe 2000 modenese, cresce però nella ripresa anche se non incide come in altre occasioni. Esce colpito dai crampi nella seconda parte della ripresa.

RABIU 6, una ventina di minuti al posto di Messori dove alterna buone giocate a errori di ingenuità.

FALANELLI 5, il voto è esclusivamente frutto dell’ingenuità che lo porta sotto la doccia prima del tempo. Per il resto dopo un inizio timoroso, aveva dimostrato di avere qualità e corsa che possono tornare utili.

SANSOVINI 7, come ha detto lo stesso Bollini, le sue giocate portano sempre a qualcosa di significativo. Mette in porta Ferrario con un lancio da 40 metri e capitalizza al meglio un errore difensivo dell’Axys Zola, segnando il gol del 2-0. Nella ripresa colpisce anche una traversa da posizione quasi impossibile.

BELLINI 6,5, entra in campo con il Modena in dieci uomini e lo fa con intelligenza e dinamismo. Bene sia in fase di copertura che in appoggio a Ferrario.

FERRARIO 6,5, un gol da grande centravanti su lancio di Sansovini e uno incredibilmente sbagliato a due passi dalla porta. Nella ripresa si conquista anche un rigore che l’arbitro non vede.

FERRETTI sv, pochi minuti finali a fare a sportellate con i difensori bolognesi.

BOLLINI 6,5, dimostra ancora una volta coraggio cambiando radicalmente la squadra, inventandosi Armando Perna terzino e rispolverando Falanelli finito da tempo in naftalina. Bravo anche nella gestione dei cambi con il Modena in dieci.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.