LIVE – CONFERENZA MODENA CALCIO: PRO MODENA SARA’ LA NUOVA SOCIETA’

Conferenza di presentazione del gruppo che si occuperà di portare nuovamente i colori giallo-blu allo stadio A.Braglia

18.20 – Termina qui il collegamento dal Comune di Modena. Avremmo un breve collegamento dallo stadio Braglia per seguire le parole del sindaco ai tifosi.

18.03 – “Inizio con fare i ringraziamenti a tutti, in particolare alla commissione di esperti. La commissione ha scelto all’unanimità e le responsabilità finali sono solo del Sindaco. Sapevamo e sappiamo bene che la procedura di ammissione ai campionati compete alle attività calcistiche, ci siam posti fin da subito con la massima collaborazione, crediamo che il nostro percorso sia da aiuto anche alle loro valutazioni. Non posso dare l’incarico al MODENA CALCIO (Samorì- Gibellini) perchè non sussiste la possibilità di eseguire un centro sportivo con le nuove norme di contenimento del ruolo del suolo. Inoltre non esistono le possibilità tempistiche di eseguire questo progetto nei tempi previsti. Nel complesso ritengo che la proposta di PRO MODENA sia quella più adeguata per la rinascita della squadra. Le motivazioni principali: il legame con la storia del club, il rapporto con il territorio. Il nostro percorso ha fatto emergere idee e potenzialità che altre vie non avrebbero portato. Il nostro auspicio è che non vadano disperse. La prossima settimana convocherò la società ma da oggi giriamo pagina e Forza Modena.”

18.01 – “La commissione ha verbalizzato le conclusioni del lavoro svolto dalla commissione. Parola al Sindaco.”

17.57 – “Nel primo triennio di attività le squadre avrebbero investito le seguenti cifre:

MODENA CALCIO (Toni – Marai):  1,850 000.00€

PRO MODENA ( Amadei- Sghedoni): 2,000 000.00 €

MODENA CALCIO (Samorì- Gibellini): 1,563.618.00 €

17.50 – Prosegue la dr.ssa Severi: “Vi propongo in modo sintetico i progetti che ci sono arrivati.

MODENA CALCIO (Toni – Marai): portare la prima squadra a giocare nelle categorie professionistiche, dare sostenibilità economiche alla società tramite le risorse dei soci oltre che svolgendo un lavoro di marketing intorno alla figura dell’ex Campione del Mondo. Formazione di 5 squadre giovanili ed una squadra femminile, una filiera unica tra giovanili e prima squadra. Coinvolgimento dei tifosi che si abboneranno alla stagione successiva nella scelta del nome della squadra oltre alla costruzione di una squadra di diversamente abili.

PRO MODENA ( Amadei- Sghedoni): portare la prima squadra a giocare nelle categorie professionistiche, Impegno ad acquisire il marchio Modena FC, mettere lo stadio Braglia al centro delle attività non solo agonistiche,strutturare un settore giovanile volto al territorio per costruire un forte investimento sui giovani. Istituzione di una sorta di “Cantera” stile spagnolo dove la società seguirebbe anche i giovani ragazzi nella formazione al di fuori dell’attività sportiva. Creazione di un settore di calcio femminile, costruzione di un Museo del Modena FC all’interno dello stadio, riappropriarsi il marchio storico del Modena FC. Attività specifica per i dirigenti e giocatori nelle scuole (e strutture sanitarie) volte al volontariato.

MODENA CALCIO (Samorì- Gibellini): portare la prima squadra a giocare nelle categorie professionistiche, edificare un nuovo centro sportivo multidisciplinare in un area successivamente identificata affiancato da un club sportivo per generare introiti alla società quindi dotare di un patrimonio immobiliare importante per la società di calcio (autonomia finanziaria). Gestione del settore giovanile con anche una squadra giovanile femminile. Realizzazione di un padiglione della storia del Modena nella sede societaria oltre che alla presenza di tifosi/dirigenti in progetti destinati a scuole.

17.47 –  Viene nuovamente ripresentata la commissione dei “sette saggi” che ha decretato chi avrà il compito di fare risorgere la squadra di calcio cittadina

17.40 – Prende la parola dr.ssa Severi: “Abbiamo deciso di fare questo avviso pubblico per fare emergere in modo trasparente le proposte per far rinascere il Modena Calcio dopo il fallimento del Modena F.C. L’avviso pubblico era determinato dall’esigenza di individuare il candidato ideale per l’iscrizione della nuova società al campionato 2018/2019. Il Sindaco è chiamato ad individuare quale gruppo si candida per essere sostenuto dalla Lega Calcio. Sono tre le proposte arrivate: US Modena Calcio composto da Bulgarelli, Gibellini, Bratomi, Improta, Palma, Rosseti, Samorì, Setti, Tazzioli e Verdi; Pro Modena composta da Sghedoni, Amadei, Salerno e Tosi; Modena Calcio rappresentata da Toni e Marai.”

17.34 – Entra in sala stampa il sindaco Muzzarelli accompagnato dalla commissione esaminatrice

17.30 – Si attende solo l’arrivo del Sindaco e della cordata scelta dai “sette saggi”.

16.57 – Buona serata a tutti i lettori. A breve l’inizio della conferenza decisiva ai fini di svelare chi sarà la cordata che acquisterà il marchio del Modena Calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.