MODENA: LA DIRETTA DELLA PRESENTAZIONE DI GIGI APOLLONI

Apolloni: “Conosco bene questa casa, e conosco l’amore di questa città per la il calcio. Ho scelto anche perchè mi rende orgoglioso far ripartire una squadra come il Modena: noi dobbiamo riportare il Modena dove deve essere. Tutti siamo responsabili, non solo i giocatori, ma anche tutta la città. Vogliamo riportare le emozioni forti a questa città. Le differenze con Parma? Sono città diverse, ma l’amore per il calcio è lo stesso. Ci servirà l’affetto dei sostenitori, anche nei momenti difficili. La pressione? E’ importante perchè diventi più responsabile. La gente vuole tutto e subito, ma nel calcio non è facile. I giocatori? Dovranno essere di qualità, ma con valori importanti e un grande senso di appartenenza. Sarà importanza costruire basi solide su cui ricostruire la casa Modena. Adatterò la mia idea di modulo a seconda dei giocatori che avrò a disposizione. Stiamo discutendo sugli allenamenti mattutini: sicuramente faremo il ritiro e gli allenamenti pomeridiani.”

Tosi: “Abbiamo scelto Apolloni perchè per noi sarà un anno speciale: siamo abituati a organizzare la squadra come una piccola azienda. E tutto finora sta andando in questa direzione. Vogliamo costruire un gruppo unito che marci verso l’obiettivo stagionale. Oltre al mister abbiamo confermato Andrea Russo, al marketing è stato scelto ad interim il nostro  Presidente (Salerno). Alla comunicazione ci sarà mio figlio, Marcello Tosi: lo abbiamo scelto, sotto la spinta di Amadei, che l’ha visto crescere al Lentigione. Non avremo i vecchi fisioterapisti, ma loro hanno deciso di rifiutare, rimanendo alla Volley Conegliano. Apolloni è il mister perfetto per noi: coniuga insieme passato, presente e futuro. Conosce bene l’ambiente, ha già vissuto la stessa esperienza al Parma e sa cosa si può patire. Ci conosciamo bene come persone, e questo è molto importante. Nel mondo professionistico è difficile ricostruire da 0; in serie D ti permette ogni anno di ricostruire ogni anno una squadra. Ed è questo il bello. Stiamo cercando anche delle vecchie bandiere che infondano il senso di appartenenza agli altri. Il budget a disposizione è tanto per la serie D ma, in confronto alle altre squadre italiane, noi abbiamo costi di gestione molto più alti rispetto a tutti gli altri. Dobbiamo comprare il marchio, e abbiamo riavviato il settore giovanile. Le risorse però per essere molto competitivi ce le abbiamo. Nel nostro girone ci sono club che spendono come noi, ma non hanno il nostro appeal e noi punteremo su questo. Andremo in ritiro verso il 25 luglio, staremo un paio di giorni a Modena e dopo andremo forse una settimana di più. Abbiamo trovato un accordo con Armando Perna, per tornare qua ed essere un capobanda. Sto cercando di portare dal Lentigione Stefano Berni, forse uno dei migliore della categoria. Dovremo stare molto attenti ai giovani, perchè sono loro a determinare il successo finale. 

Salerno: “E’ passato più di un anno dall’ultima conferenza di calcio sul Modena. Ringraziamo il mister per darci una mano in questa avventura, nonostante sia abituato a categorie maggiori. I due milioni li abbiamo messi noi soci, non sapendo quanto guadagneremo nel corso della stagione, tra sponsor e biglietteria. Giovedì speriamo di annunciare l’annuncio di nuovi soci. Abbiamo avuto molte richieste per l’ingresso in società. Abbiamo sottoscritto un contratto in esclusiva per lo Stadio Braglia. Per noi sarà fondamentale riempirlo: la campagna dovrebbe partire prima della fine di luglio, con prezzi adatti alla serie D. Speriamo di portare tanta gente allo stadio. 

La conferenza live di presentazione del neo tecnico canarino Gigi Apolloni. Interverranno anche il Presidente Carmelo Salerno e il Ds Doriano Tosi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.