MODENA, L’AVVERSARIO: IL FANFULLA NEOPROMOSSA CHE SEGNA TANTO

Domenica a Lodi il Modena giocherà contro il Fanfulla la sua seconda sfida diretta d’alta classifica consecutiva, un’altra prova del nove per le sue velleità di promozione. La neopromossa squadra lombarda è sicuramente la grande sorpresa del campionato. Dopo la sconfitta dell’esordio sul campo del Classe e il pareggio interno con il Crema, i bianconeri lodigiani hanno inanellato una serie di cinque vittorie consecutive, mettendo sotto anche avversarie di rango come Pavia e Fiorenzuola, grazie ad un gioco più offensivo che difensivo, fatto di grande grinta e corsa. E dopo il netto 4-1 in trasferta sul campo dell’Adrense, i “Guerrieri”, come vengono chiamati i giocatori del Fanfulla in riferimento al condottiero Fanfulla da Lodi, uno dei protagonisti della disfida di Barletta, sono diventati il miglior attacco del girone assieme a quello del Modena con 15 reti. Otto invece i gol subiti, quattro in più della difesa canarina.

Il tecnico dei bianconeri è ancora Andrea Ciceri, quello del ritorno in serie D, il quale schiera la sua squadra con un 4-3-3 piuttosto offensivo. Nel Fanfulla non ci sono nomi altisonanti, ma un classico mix di giovani e giocatori esperti di categoria che sembra funzionare a meraviglia. Due addirittura i classe 2000 solitamente in campo: il portiere Colnaghi e l’interessante esterno d’attacco Radaelli, proveniente dal settore giovanile dell’Inter e già autore di tre reti. Gli altri due ‘under’ sono, come del resto nel Modena, i due terzini: Premoli, classe ‘98, a destra e il ‘99 Diana a sinistra. Il centrocampo è costituito da giocatori piuttosto esperti, come Omar Laribi e il 36enne Brognoli, una carriera passata sui campi della D e miglior cannoniere della squadra con 4 reti. In avanti, oltre al già citato Radaelli, giostrano il centrale Barzotti e l’interessante ala senegalese Fall, classe 1997.

La storia del Fanfulla ebbe inizio nel lontano 1908, quando venne costituito come sezione calcistica della Associazione Sportiva Ginnastica Fanfulla 1874. La squadra bianconera ha vissuto il suo periodo migliore tra gli anni ‘40 e la metà dei ‘50, periodo nel quale ha giocato diversi campionati di serie B. Nel 1983-84 l’ultima apparizione in terza serie, allora C1, terminata con la retrocessione in C2, ma anche con la clamorosa vittoria della Coppa Italia di serie C, nella doppia finale contro l’Ancona.

(GB)

(Foto dal sito ufficiale del Fanfulla www.asdfanfulla.it)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.