MODENA, MORSELLI E GALASSINI NON INTENZIONATI A IMPEGNARSI IN UN PROGETTO FORMALE

Le notizie apparse sui giornali nei giorni scorsi di un progetto di rinascita del Modena guidato dai patron della Rosselli e affiancato come sponsorizzazione da Amadei, poi defilatosi, e da Romano Sghedoni, è stato smentito dai diretti interessati con un comunicato stampa ufficiale. Eccone il testo integrale.

In merito alle notizie di stampa pubblicate negli ultimi giorni dalle testate giornalistiche locali, le figure imprenditoriali di riferimento della Rosselli Mutina Gian Lauro Morselli e Paolo Galassini intendono precisare quanto segue.

La serie di contatti maturati dopo l’incontro in municipio del 19 gennaio, tra diversi interlocutori privati e pubblici, con l’obiettivo di favorire la “rinascita” del Modena calcio e su sollecitazione dell’amministrazione comunale, è stata di tenore esclusivamente conoscitivo. Si è sviluppato un discorso tra diversi soggetti accomunati da un obiettivo: impegnarsi, con notevole sforzo personale ed economico, per la nascita di un “nuovo Modena”, una realtà che i sostenitori ma soprattutto la città merita. Il percorso tra le parti ha avuto un approccio e un’articolazione che non hanno mai superato il piano informativo e non c’è mai stata alcuna formalizzazione degli intenti sul Modena calcio, pur essendo condivisi.

A seguito di una attenta valutazione della situazione, Galassini e Morselli hanno valutato di non impegnarsi in un progetto formale e di restare estranei alle ipotesi sulla creazione di una eventuale realtà sportiva del Modena calcio; lo stesso discorso tra le parti è rimasto allo stato embrionale e quindi qualsiasi valutazione, e ugualmente ogni tipo di speculazione, risultava e a maggior ragione risulta prematura. Morselli e Galassini rimarcano come l’unico progetto sia ora quello della Rosselli Mutina che resta evidentemente centrale e di importanza assoluta. Si sottolinea come, compiendo un passo indietro rispetto a ogni possibilità citata sulla stampa, l’auspicio rimane che anche altri nuovi soggetti possano impegnarsi per il bene di una nuova realtà sportiva a Modena.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.