MODENA-SAMBENEDETTESE, LA STORIA DI UNA SFIDA VISSUTA TRA SERIE B E C

La seconda sfida casalinga consecutiva del Modena, quella di sabato santo (si gioca alle 14,30 e non alle 16,30 come previsto all’inizio) contro una Sambenedettese saldamente dentro i Play Off, ma in fase calante da alcune giornate, potrebbe far fare ai canarini un importantissimo passo avanti nella corsa alla salvezza. Una squadra, quella marchigiana che però ha dimostrato finora di essere più brillante in trasferta che in casa, grazie alla velocità dei suoi contropiedisti e alla verve realizzativa del capocannoniere del torneo, Leonardo Mancuso (20 reti all’attivo finora!).

Una sfida, quella con i rossoblu marchigiani, che ha visto in passato alcuni precedenti interessanti, con successi importanti da una parte e dall’altra. Ad eccezione di un paio di confronti in C, nella prima metà degli anni ‘70, Modena e Sambenedettese si sono affrontate sempre in cadetteria. Dodici sono i precedenti in campionato giocati al Braglia, (più uno in Coppa Italia negli anni del Modena in A a inizio Duemila). Il bilancio parla di 5 vittorie canarine, 5 pareggi e 2 successi esterni dei marchigiani, uno a dir poco clamoroso. Il primo confronto risale alla stagione 1956/57, quella del debutto in serie B della società rossoblù e finì con uno scialbo 0-0. Seguirono tre vittorie consecutive dei canarini, una per 3-1 nel campionato 1959-60 (per il Modena le reti di Ponzoni, Lugli e Tomeazzi), che non servì però ad evitare ai Gialli la prima retrocessione in C della loro storia.

Dopo un’altro 0-0 nel 1961/62, l’anno del clamoroso ritorno del Modena in serie A, le due squadre si sono perse di vista fino all’inizio dei ‘70, quando finirono nello stesso girone di serie C, il B come oggi. Nella tarda primavera del ‘73, la Samb espugnò per la prima volta il Braglia, 2-1 con rete modenese realizzata da Corni, in una gara che ormai non contava più nulla per entrambe le squadre. Anche l’anno successivo il confronto avvenne a campionato quasi concluso. Quella volta fu però il Modena a vincere, 1-0 con rete di Blasig, contro una squadra marchigiana “ubriaca” di festeggiamenti per la straordinaria promozione in B.

Ci volle una sola stagione ai canarini per raggiungere i marchigiani tra i cadetti e nel 1975-76 il confronto del Braglia finì ancora 1-0, con gol di Bellotto. Rocambolesca invece la sfida dell’anno successivo. Il Modena rimontò due volte le reti degli ospiti con Bellinazzi (foto) e Ferradini, ma lo stesso “Baffo Gol”, sull’1-1, si fece parare un rigore da Pozzani e i gialloblù finirono in dieci per l’espulsione di Rimbano. E chiudiamo con il secondo e più clamoroso successo della Samb al Braglia, quello del 1987. Un 4-0 senza attenuanti con rigore fallito da Frutti e qualche incertezza di Ballotta, che costrinse il Modena di Mascalaito a lottare per la salvezza fino all’ultima giornata.

 

Ecco l’elenco delle sfide tra Modena e Sambenedettese giocate al Braglia:

1956-57: Mo-Samb 0-0, prima sfida tra le due squadre dopo la storica promozione in B della Samb.

1957-58: Zenit Mo- Samb 2-0, Campagnoli, Scarascia.

1958-59: Zenit Mo- Samb 1-0, aut. Dreossi.

1959-60: Mo- Samb 3-1, Ponzoni, Lugli, Tomeazzi (Mo), Buratti (S). Modena retrocesso per la prima volta in serie C a fine stagione.

1961-62: Mo- Samb 0-0, Modena alla fine promosso in serie A a sorpresa.

1972-73 (Serie C): Mo-Samb 1-2, Daleno, Simonato (S), Corni (M), ultima giornata con entrambe le squadre ormai senza obiettivi.

1973-74 (Serie C): Mo-Samb 1-0, gol di Blasig, alla penultima giornata contro una Samb già promossa in B.

1975-76: Mo-Samb 1-0, Bellotto.

1976-77: Mo-Samb 2-2, due volte in rimonta il Modena con Bellinazzi e Ferradini, dopo i gol di Marchei prima e Odorizzi poi per la Samb. Partita combattuta con un rigore parato da Pozzani a Bellinazzi al 55′ (sull’1-1) e l’espulsione di Rimbano del Modena per doppia ammonizione al 66′.

1977-78: Mo-Samb 1-1, Bellinazzi risponde a Chimenti su rigore, dopo che Pigino, portiere della Samb, ne aveva parato un altro a Bonafe’ pochi minuti prima.

1986-87: Mo-Samb 0-4, Manfrin, Turrini, Di Nicola, Selvaggi. Frutti calcia alto un rigore sopra la traversa, Modena piuttosto brutto e sotto già di tre gol a fine primo tempo.

1987-88: Mo-Samb 2-2, Torroni e Boscolo (M), Marangon, Sinigaglia (S). Modena con diverse assenze soprattutto a centrocampo.

2003-2004 (Coppa Italia): 2-0, reti di Vignaroli e Campedelli.

12 precedenti in campionato al Braglia, e uno in Coppa Italia.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.