MODENA, TORNA A PARLARE CALIENDO: “BARI FALLITO PER TRE MILIONI? IL MODENA PER MOLTO MENO…”

Mentre il nuovo Modena di Amadei, Sghedoni, Tosi e Salerno si appresta a iniziare ufficialmente la stagione con il ritrovo al Braglia il 25 luglio e la partenza per il ritiro di Fanano il 28, torna a parlare Antonio Caliendo e lo fa dalle pagine di Tuttomercatoweb.com. L’ex procuratore, dopo aver commentato il caso Milan e la vicenda Ronaldo, torna a parlare del Modena visti anche i fallimenti di diverse squadre di B e C, Bari e Cesena in primis. “Tanti presidenti sanno cosa penso, mi sono sempre esposto – dice Caliendo – Ho sempre detto che se la Serie A e la FIGC non guardano il calcio che c’è più giù, non si va da nessuna parte. In Italia quando le società di B prendono quattro-cinque milioni, questi non servono per coprire tutte le spese. Per non parlare della Serie C… un modo complicato: o sei un mago, oppure devi fallire. E ogni anno basta vedere che succede, con tante squadre che saltano”.

E riguardo al Bari fallito per tre milioni Caliendo rincara la dose: “Il Modena è scomparso per molto meno… quando si mette anche la politica in mezzo diventa tutto complicato. Io guarderei come si muove l’AIC, perché non sta facendo i veri interessi della categoria. Anzi. Non conoscono la realtà del calcio povero. In C si incontrano per l’80% dei mestieranti“.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.