MODENA-VENEZIA, PAVAN: VENEZIA FORTE, MA GLI EPISODI… INZAGHI: MODENA OSTICO. L’ABBIAMO CONTROLLATA NOI

E’ tutto dal “Braglia”. Grazie per averci seguito a nome di tutta modenasportiva.it.

Il Modena resta fermo a quota dieci in classifica, ancora fuori dalla momentanea zona play-out. Sabato prossimo in programma Padova-Modena, per l’undicesima giornata del Girone B di Lega Pro.
Arrivato intanto il dato sugli spettatori paganti di oggi, sono 1.183.

L’ultimo ad arrivare è Olivera. “Abbiamo visto tante cose buone, anche se c’è tristezza, non essendo riusciti a vincere. Abbiamo giocato bene, menziono Chiossi per la sua bella prestazione. Il piede? Ho ancora fastidio.”

Arriva Pippo Inzaghi in sala stampa, tecnico del Venezia che ha calcato palcoscenici ben al di sopra della Lega Pro. “Abbiamo creato molto nel secondo tempo, abbiamo avuto in mano la partita. Ma dobbiamo lavorare per non andare sotto, pur avendo meritato oggi… sabato c’è il Bassano, siamo prime entrambe. I tre punti sarebbero davvero fondamentali. Ringrazio i tifosi che sono venuti stasera, spero che al Penzo la prossima settimana ci sarà un bel seguito. Questa squadra merita l’affetto della gente, non siamo ancora perfetti, siamo tutti nuovi, ma ce la giochiamo, ed essere davanti fa bene al gruppo e all’entusiasmo di tutto l’ambiente. Sei contento per la vittoria sì, ma quanto? “Non ho mai avuto paura di prendere goal, i cambi sono arrivati per sopperire alla fatica. Abbiamo avuto più possibilità noi di trovare il 3-1, stiamo facendo il massimo ma i margini di miglioramento sono ampi. Un esempio è chiudere le partite più celermente.” Garofalo e Marsura padroni della partita nel secondo tempo, l’avete preparata lì? “Siamo stati bravi rispetto a Teramo settimana scorsa nella gestione della palla, rischiando poco. Per piccoli passi miglioriamo giornata dopo giornata, poi è chiaro che Garofalo e Marsura sono due uomini importanti che nell’uno contro uno danno fastidio a tutti. Il Modena? Compatti, attenti, difficile bucarli e tirare in porta. Bravi noi, ma gli uomini di Pavan potranno essere ostici per tutti. Ora testa alla prossima settimana, giocando in casa si potrà dare un bello strappo alla classifica” 

Torniamo ai canarini. Il gigante Bajner entra in sala stampa. “Questo goal, che dedico a mia mamma, non è servito, bisogna guardare alla prossima partita, ma sono fiducioso. Mi piace il rapporto che si è creato tifosi…”. Sarebbe bello ricevere cross dal fondo… “è vero, ma lavoriamo per questo, conoscendoci sempre meglio miglioreremo”

Rapido flash anche di Nicola Ferrari, ex del Modena fischiatissimo, che glissa sui suoi ex tifosi: “me lo aspettavo”.

Arrivato Simone Pavan. “Non potevo chiedere di più, sapete in che condizioni eravamo. Ottimo primo tempo, abbiamo preso goal su due episodi casuali. Abbiamo dato tutto. Anche i cambi non erano al centopercento. C’è da dire che il Venezia è la più forte che abbiamo incontrato fino ad ora, ma comunque valuto i miei, e sinceramente non potevo chieder di più. Soprattutto faccio un plauso a Chiossi, ragazzo del ’99 che ha giocato con grande personalità. Bajner? Siamo stati cinici per una volta, l’abbiamo sfruttato, ma poi ci siamo abbassati troppo. Abbiamo interrotto la striscia positiva, soprattutto in difesa, dispiace, ma può capitare. La rimessa sul secondo goal? Era nostra, ma non parlo degli arbitri. Infortuni? Sono nella media, numericamente parlando, per una squadra di Lega Pro a fine ottobre. Peccato perché sono tutti a centrocampo, probabilmente nei prossimi impegni giocheranno altri ragazzi della Berretti che si stanno allenando con noi e che stanno bene.” Ravasi sembra ancora inconsistente… “farò le mie valutazioni, Caselli come spalla a Bajner potrebbe essere un’alternativa. Abbiamo varie opzioni, tutte papabili. Per quanto riguarda oggi hanno avuto poche occasioni anche loro, in fin dei conti”

Il Modena si è fatto rimontare il vantaggio iniziale dal Venezia nella gara odierna giocata al “Braglia”. I lagunari non vincevano in Emilia dal campionato 1967-68.
Siamo ora live dalla sala stampa in attesa delle parole dei protagonisti, parleranno Bajner ed Olivera per il Modena.