LATINA – MODENA: LA SITUAZIONE DELLE DUE SQUADRE ALLA VIGILIA

“Vincere alla Juventus, non è importante, ma è l’unica cosa che conta”, questa è la famosa frase che disse Giampiero Boniperti quando vestiva i panni di presidente della società bianconera. Che l’unica cosa che conta sia la vittoria lo si può dire anche per il Modena che domani si giocherà la salvezza in quel di Latina contro i ragazzi di Iuliano. Infatti solo i tre punti garantirebbero alla truppa di Pavan e Melotti una salvezza che pare come un miraggio nel deserto per uno sventurato che cammina da giorni senza acqua e senza cibo. Portando via il bottino pieno dal Lazio si scongiurerebbe anche il pericolo, molto concreto, in queste ore, dei playout. La squadra pontina ha bisogno di almeno un punto per essere matematicamente sicura di giocare in serie B anche nella prossima stagione quindi è lecito pensare che non farà sconti agli emiliani.
Ma come arrivano entrambe le compagini alla resa dei conti di domani sera? Come si preparano entrambe per affrontare il match che è in programma domani alle 20:30 allo stadio “Domenico Francioni” di Latina? Scopriamolo insieme….

Qui Latina:   Mark Iuliano ha diramato la lista dei convocati questa mattina e da questa si evince che ha a disposizione tutti gli effettivi ad eccezione degli indisponibili Oliveira, Paolucci, DellaFiore e Talamo. Oltre a questi l’ex difensore juventino non potrà contare su Ammari e Valiani squalificati. Dopo aver pubblicato la lista dei convocati, il tecnico ha parlato nella consueta conferenza stampa di vigilia sottolineando l’importanza della partita di domani sera perché per loro un pareggio o una vittoria vorrebbe dire salvezza. Queste alcune parole del coach neroazzurro: “La partita di domani è decisiva per noi ma lo è anche per il Modena, sarà una gara diversa dalle altre: c’è in palio il raggiungimento del nostro obiettivo stagionale, il nostro atteggiamento non cambierà. Dobbiamo chiudere il discorso nell’arco dei 90 minuti contro i canarini” 

Qui Modena:  Il ritiro dei canarini continua, persiste anche il silenzio stampa indetto per la settimana che precede un match così delicato come quello che giocheranno i giocatori gialloblù contro il Latina. La squadra non parla ma Antonio Caliendo sì. Il massimo dirigente di Viale Monte Kosica si è espresso con vari comunicati stampa rivolti alla città dove ha parlato della situazione tra il Modena Calcio e l’ex allenatore Walter Novellino che, come sanno anche i sassi di Piazza Grande, non ha accettato di tornare a Modena per dolori fisici al ginocchio appena sottoposto ad operazione chirurgica. Tutto tace dal ritiro Laziale dei gialli, chissà cosa staranno architettando i due allenatori, Mauro Melotti e Simone Pavan,  per cercare di riuscire in un’impresa che avrebbe un sapore epico: quella di alvare questa squadra che, si legge nei comunicati del club, ha svolto delle sedute tecniche e tattiche in vista del match.

Si saprà  tutto domani sera, quando al triplice fischio dell’arbitro Nasca di Bari, sarà chiara la fine che avrà fatto il Modena. Salvezza e conseguente permanenza in serie B? Playout ? Retrocessione diretta in Lega Pro? Come si dice, solitamente, in questi casi “Lo scopriremo solo vivendo….”

Di Filippo Mattioli