LE PAGELLE, BENE RUBIN, CIONEK E POPESCU

PROVEDEL 5, fino al momento del pareggio del Como aveva giocato la sua miglior partita in gialloblù e sarebbe stato da sette, ma l’errore in occasione del gol di Ganz è davvero troppo clamoroso a questi livelli.

CALAPAI 5,5, solita corsa sulla fascia, ma tanti cross sbagliati o poco precisi. In difesa tutto sommato se la cava.

CIONEK 6,5, controlla la potenza fisica di Ebagua e le difficoltà maggiori le ha con il difensore-centravanti Borghese. Il modulo a tre lo valorizza ulteriormente.

MARZORATI 6, bene fino a metà ripresa, ma soffre di più quando entra in campo il veloce e dinamico Ganz.

POPESCU 6,5, un altra prestazione positiva come terzo centrale di difesa. Ha grinta e fisico e all’occorrenza sa anche spingere.

RUBIN 7, il migliore dei gialloblù. Oltre al gran gol che aveva sbloccato il risultato, tanti cross pericolosi e un paio di buoni salvataggi in difesa.

BELINGHERI 6, più dinamico del solito, cerca di appoggiare i due attaccanti, ma è anche utile in fase di recupero palla. Sembra in crescita e il nuovo modulo lo favorisce.

GIORICO 6, un duello interessante con Sbaffo e Minotti che alla fine conclude in parità.

NIZZETTO 6, schierato come terzo a sinistra di centrocampo, inizia bene con buona corsa e qualche bel cross, ma cala alla distanza e viene sostituito da Doninelli.

DONINELLI 5,5, entra al posto di Nizzetto per cercare di dare sostanza al centrocampo gialloblù che stava soffrendo sulla spinta del Como, ma ci riesce solo in minima parte.

NARDINI sv, primo scampolo di partita stagionale, senza però incidere. Ma fa piacere rivederlo in campo.

STANCO 5,5, un’altra partita di lotta e di spizzate per i compagni. Peccato che non riesca mai a costruirsi una occasione degna di questo nome.

SOWE 6, mezzo punto in più per incoraggiamento e per l’azione insistita da cui poi è arrivato il gol di Rubin. Per il resto possiamo dire che ad avere le occasioni buone ci arriva, peccato che continui a sbagliare l’insbagliabile.

LUPPI sv, entra nella ripresa al posto di Sowe, ma combina poco o niente.

CRESPO 6, prosegue con il 3-5-2 proposto con lo Spezia, un modulo che sembra offrire maggiore solidità. Anche la scelta di Nizzetto a centrocampo ci sta, peccato che non sia ancora riuscito a dare concretezza alla sua squadra, ma quella, come si dice spesso, non si compra al mercato.

(G.B.)