SASSUOLO – FIORENTINA, I MIGLIORI E I PEGGIORI DEL PRIMO TEMPO

VEDIAMO I TOP E I FLOP DEL MATCH DEL MAPEI STADIUM

Sassuolo – Fiorentina è il secondo anticipo della 34º giornata di Serie A, è una sfida ricca di punti di interesse e di ex. Da una parte, tra gli ospiti allenati da un ex mister neroverde come Stefano Pioli, in campo Diego Falcinelli che gino a Gennaio militava in Emilia. Dall’altra, tra i padroni di casa allenati da Beppe Iachini, solo panchina per Babacar. Al minuto numero 13, numero di maglia di Davide Asstori, si è levata un’ovazione fatta partire dalla curva in viola in onore del suo capitano deceduto prima della sfida con l’Udinese ad inizio del mese di Marzo. Il primo tempo non regala particolari emozioni, tanto è vero che fino alla mezzora non si sono viste occasioni da gol ne tiri in porta. La sfida si accende quando viene allontanato dal campo, Bryan Dabo. Il centrocampista viola viene espulso per doppia ammonizione. E’ il Sassuolo ad andare in vantaggio con una vera prodezza di Matteo Politano che batte Dragowski con una fucilata dal limite destro dell’area di rigore. Interviene anche la VAR dopo uno scontro tra il portiere ospite e Domenico Berardi, il video assitant aiuta il signor Irrati che fa proseguire.  Un primo tempo che si è acceso nel finale  va in archivio sullo 1-0 tra neroverdi e viola.

TOP

Rogerio: Il terzino sinistro del Sassuolo, di proprietà della Juventus, fa un’ottima gara di contenimento e si propone molte volte in avanti. Affronta un cliente ostico come Federico Chiesa annullandolo quasi completamente.

Politano: Il numero sedici neroverde è la solita sicurezza. Si vede poco nella prima frazione ma, come Re Mida, quello che tocca lo fa diventare oro. Il gol del vantaggio emiliano ne è la prova. Bravo.

FLOP

Berardi: L’attaccante è poco incisivo, non entra mai nell’azione in modo decisivo. Può e deve fare di più.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.