SASSUOLO: SI PREPARA LA TRASFERTA PROIBITIVA A BERGAMO, CON UN OCCHIO SUL MERCATO

Il Sassuolo in questi giorni si sta preparando alla delicata e impegnitiva trasferta a Bergamo, in casa della squadra più sorprendente e spettacolare del campionato 2016/2o17: l’Atalanta delle meraviglie di Gasperini. La banda neroazzurra ha già superato il suo record di punti, e sta puntando dritta per la qualificazione in Europa League. I bergamaschi possono contare su una rosa ricca di talenti, su cui i grandi club d’Italia e dell’Europa hanno già messo gli occhi da tempo. Caldara, Conti, Petagna, Kessie e Spinazzola sono solo alcuni dei protagonisti della calvacata neroazzurra; senza poi dimenticare il capitano e star dei social Alejandro “Papu” Gomez: il fantasista italo-argentino sta vivendo la sua migliore stagione. Con i suoi 14 gol e 8 assist sta letteralmente trascinando l’Atalanta alla sua prima apparizione nel palcoscenico europeo.

I neroverdi dunque si troveranno di fronte un avversario in forma, che nell’ultima giornata ha schiantato il Genoa, al “Marassi”, con un perentorio 5-0. Il Sassuolo invece è reduce da una sconfitta, in rimonta, contro la Lazio. Mister Di Francesco dovrebbe confermare gli stessi 11 che hanno giocato l’ultima partita; l’unico dubbio è il ballottaggio Aquilani-Duncan. In attacco invece confermato il collaudato trio Berardi-Defrel-Politano.

Capitolo mercato: durante queste ultime battute del campionato di serie A, cominciano a girare alcune voci di mercato. A parte il più volte citato Berardi (sul quale l’Inter sembra fare sul serio), si registra un interessamento del Milan per qualche neroverde. Infatti si vocifera che a Bergamo sarà presente il futuro dirigente rossonero Mirabelli, che visionerà alcuni giocatori sia dell’Atalanta che del Sassuolo. Sicuramente rientrerà dal prestito Falcinelli: l’attaccante sta disputando un’ottima stagione a Crotone (9 gol finora segnati), ma molto probabilmente non rimarrà. Su di lui ci sarebbero un paio di club inglesi.

di Mattia Amaduzzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.