SASSUOLO, IL NUOVO DS ANGELOZZI E LA SITUAZIONE DEL MERCATO

Il Sassuolo che verrà, il primo di serie A, comincia a prendere forma: il mercato impazza più nelle voci incontrollate che nelle notizie vere e proprie e i tormentoni più gettonati sono sicuramente quelli legati ai nomi di Simone Zaza e Domenico Berardi. Una delle poche certezze fino a questo momento è quella del Ds che, dopo diversi anni, non sarà più Nereo Bonato, ma Guido Angelozzi, ex Spezia.

Il nuovo DS, classe 1955, è uno dei dirigienti più navigati ed esperti del calcio italiano, anche se ha esperienza soprattutto in squadre di serie B. Questa sicuramente sarà la sua grande occasione di farsi conoscere anche in serie A. Il dirigente siciliano, di Catania, dopo una breve esperienza da calciatore comincia a stare dietro una scrivania, girando l’Italia tra Reggio Emilia e Catania. A lungo è stato collaboratore di Luciano Gaucci, a Catania, Perugia e San Benedetto del Tronto.
Dopo il fallimento del Perugia nel 2005 ha lavorato con Lecce, Bari e infine Spezia.

Per quanto riguarda Zaza e Berardi la situazione non è ancora chiara. Il primo dovrebbe certamente tornare la Juve che sembra però intenzionata a girarlo ancora in prestito (si parla del Palermo), mentre il giovane esterno calabrese ha più volte manifestato l’intenzione di restare un altro anno alla corte di Di Francesco e, alla fine potrebbe anche essere accontentato.

Per il resto tutto ancora in alto mare se si eccettua la conferma di Pomini come riserva di Consigli (e forse di Pegolo, che dovrebbe rientrare dopo un grave infortunio) e la conseguente partenza del terzo portiere Ciro Polito. Altra conferma ormai certa sembra essere quella di capitan Magnanelli, che dovrebbe firmare fino al 2016, mentre per l’attacco si sta cercando di portare in neroverde Graziano Pelle’.

Di Filippo Mattioli