MuovERsì UN PROGETTO ITINERANTE SUI VALORI DELLO SPORT

Ha preso il via questa mattina, mercoledì 28 marzo, al Crogiolo della Marazzi a Sassuolo, il progetto itinerante MuoveERsì per diffondere i valori dello sport in Emilia Romagna che si rivolge agli allievi delle scuole primarie e superiori, alle famiglie, agli sportivi, appassionati e tifosi, ai cultori dello sport. Dopo la prima tappa che ha visto, davanti a circa 400 studenti delle scuole superiori di Sassuolo, ad appassionati, sportivi e membri delle associazioni sportive della capitale delle ceramiche, salire sul palco quattro campioni di livello internazionale come Franco Bertoli, Alessandro Lambruschini, Andrea Catellani e Paolo Ceci, ci saranno altre cinque tappe che si terranno in diversi comuni tra Modena e Bologna e che vedranno la partecipazione, ogni volta, di diversi personaggi del mondo dello sport che racconteranno la loro storia.

Il 9 aprile l’iniziativa si sposterà a Modena, in particolare al Baluardo della Cittadella, con una serata dedicata al Modena Fc. Nel periodo più buio della storia della società gialloblù, che sta cercando di risorgere dopo il fallimento e la radiazione dello scorso ottobre, sul palco si alterneranno ex campioni che hanno fatto la storia canarina, da Jaio Balestri (foto), terzino della Longobarda di Gianni De Biasi, a Sasà Bruno e Alex Pinardi, alla coppia gol degli anni ‘80, Sauro Frutti-Mauro Rabitti.

Dopo le tappe bolognesi, a Bologna e Sant’Agata, MuovERsì si sposterà nuovamente nel modenese con un appuntamento a Nonantola e uno a Castelvetro, nella mitica piazza centrale. Tra i media partner della rassegna anche Radio Bruno, Trc e il Corriere dello Sport-Stadio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.