FORMULA 1. IN FERRARI ARIA DI RIVOLUZIONE?

Da sempre il weekend di Monza è quello che scuote il mondo della Formula 1 con i primi annunci ufficiali in merito a dove correranno i piloti l’anno seguente. Anche quest’anno il mercato dei driver più veloci del mondo sembra regalare diversi spunti, ma le notizie più interessanti arrivano dalla Ferrari, che sembra essere destinata a cambiamenti rivoluzionari. A fine anno infatti il primo a lasciare la Rossa dovrebbe essere Luca Cordero di Montezemolo e anche i piloti Fernando Alonso e Kimi Raikkonen potrebbero lasciare la scuderia di Maranello. Se il nome del possibile sostituto di Montezemolo è top secret, qualche rumors in più c’è e i candidati dovrebbero essere Jules Bianchi, pilota già in orbita Ferrari da due anni e che ha portato la Marussia a conquistare i primi punti iridati della sua storia e Sebastian Vettel. Il Campione del Mondo in carica infatti potrebbe divorziare dalla Red Bull per accasarsi alla Ferrari, lasciando libero uno dei sedili più ambiti di tutta la Formula 1. Ma la Red Bull potrebbe optare per una soluzione interna, affiancando a Ricciardo il giovane russo Kvyat, che quest’anno si è piazzato a punti in più occasioni con la Toro Rosso. Se per Raikkonen potrebbe esserci un secondo addio al circus, per Alonso ci sarebbe pronta la McLaren, che riaccoglierebbe lo spagnolo a braccia aperte dopo la tormentata stagione passata insieme nel 2007. Ma tra chi potrebbe clamorosamente cambiare aria c’è anche Lewis Hamilton, in particolare se Rosberg riuscisse a vincere il Mondiale. In quel caso il britannico potrebbe realmente abbandonare la Mercedes e l’unico top team con un sedile libero sarebbe la Red Bull, che potrebbe preferire l’esperienza di Hamilton alla soluzione interna Kvyat. Dopo Monza i nodi cominceranno a venire al pettine e si inizierà a capire come saranno la Ferrari e la Formula 1 del 2015.

F.B.