FORMULA 1, ROSBERG VINCE IL GP D’AUSTRALIA

Per tutto il weekend la Mercedes ha fatto la voce grossa e se Hamilton ha ottenuto il miglior tempo nelle prove e nelle qualifiche, il suo compagno di squadra Nico Rosberg ha fatto molto di più dominando la gara di Albert Park, aggiudicandosi la prima vittoria del 2014, che coincide con il ritorno dei motori sovralimentati. Il Gran Premio non è stato assolutamente avaro di emozioni e nei primi cinque giri si è assistito ad altrettanti ritiri, tra cui spiccano quelli di Vettel e Hamilton, entrambi per problemi tecnici. Ma la gara australiana è stata quella che ha visto salire per la prima volta sul podio Ricciardo (Red Bull), ma la gioia dell’australiano è stata di breve durata, visto che nel dopo gara i commissari lo ha squalificato per il consumo eccessivo di carburante. A questo punto sul gradino intermedio del podio è salito Kevin Magnussen (McLaren) che già in questa singola corsa ha ottenuto risultati più importanti del padre, capace di collezionare un solo punto in due anni di Formula 1 con McLaren e Stewart a fine anni Novanta. Terzo classificato il suo compagno di squadra Jenson Button e questo risultato è valso il ritorno sul podio di una vettura, in questo specifico caso due, del team di Woking a più di un anno di distanza dall’ultima volta. Fernando Alonso ha terminato in quarta posizione e dietro l’asturiano si è posizionato il finlandese della Williams Bottas, autore di una straordinaria rimonta e che ha confermato di poter essere una delle sorprese della stagione. Solo settimo il suo connazionale Kimi Raikkonen. Tanta soddisfazione invece al box della Toro Rosso, che è riuscita a piazzare entrambi i piloti in zona punti, con Vergne ottavo e il debuttante Kvyat nono. Punti anche per le due Force India, con Hulkenberg sesto e Perez ottavo. Chi invece non può assolutamente sorridere è la Lotus, ancora in grande difficoltà e con tutti e due i piloti che si sono ritirati a gara in corso.

Ordine d’arrivo del Gp d’Australia:

1. Nico Rosberg (Mercedes) 1:32:58.710
2. Kevin Magnussen (McLaren) +26.777
3. Jenson Button (McLaren) +30.027
4. Fernando Alonso (Ferrari) +35.284
5. Valtteri Bottas (Williams) +47.639
6. Nico Hulkenberg (Force India) +50.718
7. Kimi Raikkonen (Ferrari) +57.675
8. Jean-Eric Vergne (Toro Rosso) +1:00.441
9. Daniil Kvjat (Toro Rosso) +1:03.585
10. Sergio Perez (Force India) +1:25.916
11. Adrian Sutil (Sauber) a 1 giro
12. Esteban Gutierrez (Sauber) a 1 giro
13. Max Chilton (Marussia) a 2 giri
NC. Jules Bianchi (Marussia)
NC. Romain Grosjean (Lotus)
NC. Pastor Maldonado (Lotus)
NC. Marcus Ericsson (Caterham)
NC. Sebastian Vettel (Red Bull)
NC. Lewis Hamilton (Mercedes)
NC. Felipe Massa (Williams)
NC. Kamui Kobayashi (Caterham)
SQ. Daniel Ricciardo (Red Bull)

CLASSIFICA PILOTI

1. Nico Rosberg 25
2. Kevin Magnussen 18
3. Jenson Button 15
4. Fernando Alonso 12
5. Valtteri Bottas 10
6. Nico Hulkenberg 8
7. Kimi Raikkonen 6
8. Jean-Eric Vergne 4
9. Daniil Kvyat 2
10. Sergio Perez 1

CLASSIFICA COSTRUTTORI

1. McLaren 33
2. Mercedes 25
3. Ferrari 18
4. Williams 10
5. Force India 9
6. Toro Rosso 6

FRANCESCO BEDONI