FORMULA UNO, SARA’ UN MONDIALE ALL’INSEGNA DEL DUELLO VETTEL-HAMILTON?

Chi pensava che la vittoria di Sebastian Vettel e della sua Ferrari in Australia fosse un semplice episodio in un’altra annata di dominio Mercedes è stato immediatamente smentito. Il pilota tedesco, dopo aver dovuto accontentarsi del secondo posto dietro ad Hamilton in Cina, è tornato sul gradino più alto del podio nel GP del Bahrain. E’ la prima volta dai tempi di Michael Schumacher che la “Rossa” trionfa in due delle prime tre gare dell’anno e l’ipotesi di un Mondiale vissuto tutto sul duello Vettel-Hamilton ora sembra molto meno campata in aria. Restano, per il momento, in secondo piano gli altri due piloti Mercedes e Ferrari (finora meglio Valeri Bottas che Kimi Raikkonen), ancora più indietro le altre scuderie attese, alla vigilia, come possibili outsider (la Red Bull e la Williams).

Se le qualifiche continuano ad essere una questione interna alla Mercedes, in gara la SF70H di Vettel ha dimostrato di non essere da meno e il duello si rinnoverà il 30 di aprile a Sochi in Russia nel quarto Gran Premio stagionale. Una gara che si correrà su un circuito piuttosto lungo (è il terzo più lungo del Mondiale) e anche particolarmente veloce che, nelle tre edizioni fin qui disputate, ha visto sempre trionfare la Mercedes (due volte con Hamilton e una con Rosberg). Per il Cavallino Rampante quindi un’altra importante prova del nove sulla strada di una stagione da protagonista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.