HAMILTON DOMINA ANCHE IN CINA, MA ALONSO CENTRA IL PODIO.

Sui primi due gradini del podio di novità non ce ne sono nemmeno in cina, con le due Mercedes che continuano a monopolizzare questa prima parte di campionato. Anche all’interno del team tedesco c’è un monopolio ed è quello di Lewis Hamilton, che ha centrato la sua terza vittoria consecutiva e ora insidia il compagno di squadra Rosberg, attuale leader della classifica iridata. Se il trend non cambierà già dalla prossima gara il britannico sorpasserà il figlio di Keke, che ormai è la seconda guida della Mercedes a tutti gli effetti. Ma dietro le due frecce d’argento si è piazzata la Ferrari di Fernando Alon so, che ottiene un terzo posto di fondamentale importanza, soprattutto dal punto di vista del morale. Il ferrarista per tre quarti della corsa è stato alle spalle di Hamilton, ma nelle tornate finali ha dovuto arrendersi alla superiorità della Mercedes di Rosberg. Dietro l’asturiano un ottimo Ricciardo, che si è anche preso il lusso di sorpassare nuovamente uno spento Sebastian Vettel, quinto al traguardo e con il morale sotto i tacchi. Sesta piazza per il sempre ottimo Hulkemberg su Force India che ha preceduto il finlandese Bottas. All’ottavo posto si è piazzato Kimi Raikkonen, autore di un’altra prestazione insufficiente, soprattutto se si pensa al compagno di squadcra capace di arrivare a podio. Punti anche per Perez e Kvyat, non due fenomeni, ma piloti che stanno mostrando una discreta continuità.

ORDINE DI ARRIVO

1. L.Hamilton (Mercedes) 1:35:09.751
2. N.Rosberg (Mercedes) +18.945
3. F.Alonso (Ferrari) +25.019
4. D.Ricciardo (Red Bull Renault) +27.559
5. S.Vettel (Red Bull Renault) +49.962
6. N.Hulkenberg (Force India Mercedes) +56.177
7. V.Bottas (Williams Mercedes) +56.703
8. K.Raikkonen (Ferrari) +79.385
9. S.Perez (Force India Mercedes) +84.795
10. D.Kvyat (Toro Rosso Renault) +1 giro