MOTORI, ULTIMO TRIONFO DI HAMILTON AD ABU DHABI. FERRARI: COMINCIA L’ERA LECLERC

Domenica scorsa, sul circuito di Yas Marina, Lewis Hamilton ha trionfato nel Gp di Abu Dhabi. La consueta passerella finale nel futuristico tracciato arabo, ha sancito il dominio del pilota inglese che ha raggiunto il leggendario Fangio a quota 5 mondiali vinti. Il podio di fine stagione vede Sebastian Vettel sul secondo gradino e Max Verstappen sul terzo. C’è rammarico in casa Ferrari: come da un paio d’anni a questa parte, le buone sensazioni e i risultati ad inizio mondiale hanno creato l’illusione di una stagione piena di successi e soddisfazioni. Invece, anche questa volta, gli errori di Vettel e la bravura e cattiveria agonistica di Hamilton hanno aperto un solco incolmabile tra Mercedes e Ferrari.

La stagione 2018/2019 è stata anche l’ultima per Kimi Raikkonen alla guida della Rossa: il pilota finlandese saluta così per la seconda volta Maranello, per far spazio al giovane ma ambizioso Charles Leclerc. Il monegasco (classe ‘97) ad Abu Dhabi ha disputato l’ultimo Gran Premio dietro il volante della Sauber, ammettendo a fine gara di essere emozionato e di non vedere l’ora di “entrare nella macchina rossa, ma questa volta tutta rossa”. Leclerc diventerà dunque il secondo pilota di Sebastian Vettel, il quale sarà chiamato ancora una volta a provare a dare l’assalto al monopolio Mercedes, per tentare di portare a casa quel Mondiale, che a Maranello manca dal lontano 2007.

 

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.