CONSIDERAZIONI SOTTO RETE: LA CRONACA DI UN ESONERO ANNUNCIATO. GIANI IL SOSTITUTO?

Gli ultimi avvicendamenti accaduti nel turbolento mondo dell’Azimut Modena Volley rimarranno indelebili nella storia della pallavolo. Dopo la drastica presa di posizione dei giocatori canarini ieri sera nella trasmissione Barba e Capelli (leggi qui), oggi è arrivata la fatidica risposta della società, ovvero l’esonero del coach Radostin Stoytchev; non si sa ancora se questa interruzione del rapporto sia consensuale o meno, visto che il tecnico bulgaro aveva ancora 2 anni di contratto.

Una cosa è certa. Questa vicenda ha creato un pericoloso precedente: a memoria d’uomo, mai era capitato che un intera squadra di qualsiasi sport si fosse presentata in uno show televisivo con l’intento di screditare e attaccare direttamente il proprio allenatore. Lo sfogo di Bruno & company non ha messo in discussione solamente l’operato dell’allenatore, ma anche quello del resto della società, evidentemente, incapace o non preparata a gestire una situazione del genere.

L’esonero di Stoytchev è la sconfitta di tutti:

– di Catia Pedrini, grande sostenitrice (forse l’unica) del progetto, iniziato un anno fa, con l’intento di unire queste tre grandi personalità sotto lo stesso tetto;

– dello stesso allenatore. Ora difficilmente riuscerà a trovare un club, quantomeno in Italia, dopo ciò che emerso ieri sera;

– dei giocatori, colpevoli di aver taciuto i problemi reali durante la stagione, salvo poi esternarli dopo l’eliminazione con la Lube.

E adesso? Si dovrà puntare su un nuovo mister (il quarto in tre anni), ma la tempo stesso costruire una rosa competitiva per poter stare al passo delle altre corazzate del campionato. Per la panchina in pole position ci sarebbe Andrea Giani, attualmente a Milano, ma in questo pazzo volley mercato mai dire mai. Praticamente fatti invece gli arrivi di Clemen Cebulj, Trevor Clevenot e Simone Anzani, con Ivan Zaytsev tornato prepotentemente nei radar gialloblu.

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.