LIU JO, FENOGLIO: “NOVE PUNTI PER PUNTARE AL QUARTO POSTO”

L’allenamento congiunto di ieri, al PalaPanini, con la Pomì Casalmaggiore ha chiuso una settimana davvero intensa in casa Liu•Jo Nordmeccanica Modena. Coach Fenoglio ed il suo staff hanno sottoposto la squadra ad un richiamo di preparazione davvero impegnativo, che ha visto tutte le atlete profondere il massimo sforzo per incamerare nelle gambe la benzina necessaria a chiudere la stagione nel migliore dei modi. Il bilancio di questa serie di sedute è dunque positivo per il tecnico bianconero: “Obiettivamente devo dire che sono molto contento perché quando fai delle settimane di carico com’è stata per noi questa c’è sempre il rischio che magari succeda qualcosa, qualche problema fisico, invece tutte le sedute sono andate molto bene sia per quanto riguarda i pesi che il lavoro tecnico e fisico con la palla. Credo, quindi, che sia stata per noi una settimana molto importante”.

Il weekend di sosta del campionato vuol dire Finali di Coppa Italia, un obiettivo che capitan Heyrman e compagne non sono riuscite a centrare, ma che non dev’essere un rammarico per coach Fenoglio: “Non dobbiamo preoccuparci dei se e dei ma, di quello che è stato. In Coppa non siamo andati e questo ormai fa parte del passato, bisogna guardare avanti e cercare di preparare nel miglior modo possibile il finale di regular season ed il playoff, poi vedremo come andrà”.

Senza questo impegno lo staff tecnico del club è riuscito a programmare nel migliore dei modi l’avvicinamento alla fase decisiva del campionato, quella in cui l’aspetto fisico può fare la differenza e colmare quel gap con le squadre sulla carta favorite, ma impegnate anche sul fronte europeo come Fenoglio ha giustamente sottolineato: “La dimostrazione l’abbiamo avuta lo scorso anno, noi a Novara avevamo una squadra che sulla carta, forse, non era favorita, ma sia in semifinale che in finale Scudetto siamo arrivati probabilmente con qualcosa in più delle nostre avversarie dal punto di vista fisico. Questo credo abbia fatto la differenza ai fini del successo finale”.

E allora dopo due giorni di riposo si ripartirà con le idee ben chiare e con un focus ben definito in vista delle gare di Firenze e Cremona, inframezzate dal delicato scontro interno con Monza: “Io credo che se noi vogliamo avere l’ambizione di arrivare nelle prime quattro in classifica dobbiamo fare nove punti da qui alla fine della stagione regolare. L’obiettivo con cui ci ritroveremo e ripartiremo in palestra la prossima settimana è quello di portare a casa tre successi pieni che non ci possono garantire in ogni caso, a livello matematico, di conquistare il quarto posto, ma è l’unica via che ci può far sperare di agguantarlo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.