LIU JO: IL PUNTO DI COACH GASPARI IN VISTA DELLE SEMIFINALI

Non c’è tempo per godersi il successo in rimonta nei quarti di finale playoff per la Liu•Jo Nordmeccanica Modena. Giovedì la squadra ha potuto usufruire di un giorno di riposo per staccare e ricaricare le batterie, poi da ieri di nuovo in palestra per preparare la complicata semifinale contro Conegliano. A freddo, al ritorno in palestra, coach Gaspari ha commentato così le ultime due gare del PalaNorda che sono valse il proseguo nella corsa al titolo finale: “Sono state due partite molto intense, diverse tra loro come prevedibile, con un tiebreak finale sicuramente folle, dove siamo stati sotto praticamente sempre per poi trovare un recupero importante nella interminabile parte finale. Da quel 14 pari siamo andati avanti parecchio, ma era importante portare a casa il risultato per la società e per la città. Ci siamo riusciti, di sicuro non abbiamo giocato la nostra miglior pallavolo, ma nei playoff difficilmente si riesce ad essere brillanti fino alla fine e lo dimostrano anche tutte le altre sfide che sono arrivate a loro volta a gara 3”.

Una grande iniezione di fiducia è sicuramente una delle conseguenze di questa fantastica rimonta, ma per Gaspari bisogna già guardare avanti con fame e voglia di fare: “Ci si porta dietro la felicità di essere tra le prime quattro d’Italia e qui bisogna chiudere il discorso quarti perché adesso troveremo di fronte Conegliano, l’avversario di questa stagione avendoci giocato contro in ogni manifestazione. Nella maggior parte delle occasioni loro hanno avuto la meglio, ma la squadra adesso deve mettersi nell’ottica di non pensare che non ha nulla da perdere, bensì di spingere dall’inizio ed essere aggressiva contro un avversario che sulla carta è molto forte e lo ha dimostrato anche sul campo. Per metterle in difficoltà dobbiamo essere aggressivi dal primo all’ultimo punto. Abbiamo dimostrato di poter dare loro fastidio in tutte le competizioni, ma per vincere bisogna essere decisi nei momenti importanti ed anche il più continui possibile”.

La stagione giunge al suo culmine, dopo tante partite disputate nell’arco di pochi mesi. Un fattore che per il tecnico modenese potrebbe fare la differenza: “Sicuramente non siamo freschissimi con 41 partite disputate sulle spalle, di sicuro Conegliano ha un appuntamento molto impegnativo sotto tutti i punti di vista e questo può essere un’arma a doppio taglio perché al di là delle energie che si bruciano ci si allena per giocare in continuazione. Per quanto ci riguarda partita un passettino dietro di loro, dobbiamo accelerare per raggiungerli al traguardo finale. Credo che la nostra squadra sia consapevole dei mezzi che ha, Conegliano è molto organizzata e gioca una bellissima pallavolo, ma ha problemi fisici come quasi tutte le squadre a questo punto della stagione, quindi conterà molto la lucidità nelle fasi centrali del set”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.