MODENA VOLLEY: A BARI MALE GLI SCHIACCIATORI E TROPPO ZAYTSEV-DIPENDENTI

Il match di domenica ha evidenziato quello che potrebbe essere l’unico grande difetto di quest’anno dell’Azimut Leo Shoes Modena Volley, ovvero gli schiacciatori. Le bande giallobù hanno dimostrato di soffrire molto la marcatura stretta dei centrali avversari (Zingel ha messo a segno 6 muri) e hanno commesso pure qualche errore di troppo in ricezione, constringendo Christenson a forzare le alzate o in posto 4 o in posto 2, vanificando così il gioco al centro, vero punto di forza dei canarini. Però siamo solo all’inizio e la squadra si deve ancora amalgamare del tutto, ma Modena ha già un punto in meno in classifica rispetto agli altri top club, stanziati stabilmente a punteggio pieno.

Adesso Zaytsev e compagni torneranno a sudare in palestra, visto che domenica 28 ottobre li attende un’altra trasferta, forse ancora più insidiosa di quella in Puglia: i gialloblù, infatti, andranno a giocare a Ravenna. La squadra romagnola, dopo la grande vittoria in casa con Milano, ha perso nettamente all’Eurosuole Forum contro la Lube Civitanova, al completo dopo il ritorno di Sokolov in sestetto e lo spostamento di Simon al centro. Saitta e compagni, però, sono una formazione interessante, composta da giocatori esperti come lo schiacciatore argentino Poglajen e il centrale belga Verhees (ex Modena), con l’aggiunta di giovani interessanti, trattasi dell’opposto Rychlicki, dello schiacciatore Raffaelli e del centrale Russo.

L’Azimut dovrà stare dunque attenta a non ripetere gli errori commessi con Castellana, perchè la partita di Bari ha dimostrato quanto possa essere arduo e complicato per i gialloblù il cammino in Superlega.

 

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.