MODENA VOLLEY: CON PIACENZA PER IL RISCATTO E L’OMAGGIO A PAPI

Domenica pomeriggio al Palapanini il Modena Volley si appresta a disputare l’ultima partita della regular season contro Piacenza. Dopo le roboanti sconfitte incassate prima da Trento (leggi qui) e poi da Civitanova (leggi qui), ora dai canarini ci si aspetta una reazione d’orgoglio davanti al proprio pubblico.

Infatti come non accadeva da un po’ di tempo, la squadra sta subendo una dura contestazione da parte dei tifosi. Questi accusano i giocatori di non essersi impegnati abbastanza nelle ultime partite, e la società di aver compiuto scelte discutibili. Nella giornata di ieri, durante la presentazione del neo arrivato Travica, la presidentessa Pedrini ha usato toni forti per rispondere ai vari accusatori, affermando che se qualcuno vuole incidere, allora compri le quote ed entri nel CDA.

In questo clima di tensione arriva il non facile derby con Piacenza. La formazione allenata da coach Giuliani non ha particolari ambizioni: attualmente occupa la sesta posizione in classifica, a -10 dalla quinta, in piena zona play-off; è Modena la squadra che ha più bisogno di fare punti ed esprimere un gioco convincente, approfittando anche dello scontro tra Perugia (terza) e Verona (quinta).

Modena vs Piacenza ha anche un sapore particolare: sarà l’ultima partita al Palapanini di Samuele Papi. Il leggendario schiacciatore ha infatti annunciato da poco che questa sarà la sua ultima stagione. Esordì in serie A1 all’età di 17 anni nella Pallavolo Falconara, ma le sue stagioni migliori le ha vissute con la maglia della Sisley Treviso e con la Nazionale Italiana, con cui è diventato il più medagliato ai Giochi. Quante volte lo si è ammirato al Palazzetto da avversario, con l’unico rammarico di non averlo mai potuto ammirare con la casacca gialloblù.

di Mattia Amaduzzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.