MODENA VOLLEY: MILANO FA IL COLPACCIO, AZIMUT BATTUTA 3-2

Brutta sconfitta per l’Azimut Modena Volley che cade per 3-2 sul campo della Revivre Milano, degli ex Giani e Matteo Piano: 22-25, 25-16, 23-25, 25-16 e 20-18 i parziali. I canarini, ancora privi degli opposti Sabbi e Argenta, hanno schierato ancora una volta il modulo a 3 schiacciatori (Urnaut, Ngapeth e Pinali), con Holt al centro insieme a Mazzone.

Già nella sfida con Latina, si erano intravisti alcuni scricchiolii nell’ingranaggio gialloblu che, infine sono diventati problemi, emersi nella sfida con Milano: poca lucidità nei momenti decisivi, ricezione traballante e, ancora, troppo dipendenti da Ngapeth. L’asso francese ha messo a segno 30 punti, attaccando col 54% e subendo 6 murate. L’unico altro gialloblu ad andare in doppia cifra è stato il centrale Daniele Mazzone, con 10 punti. Urnaut ha deluso, peccando proprio in una delle qualità che l’avevano esaltato maggiormente in quest’ultimo periodo, ovvero la continuità; Pinali si è fatto notare in difesa, ma in attacco è poco incisivo.

Milano, invece, ha disputato un grande match, forse uno dei migliori stagionali, eccellendo proprio nello stile di gioco tanto caro a coach Stoytchev: muro e difesa. Sono stati 16 i blocks vincenti, con Galassi (6) e l’ex Piano (5) i miglior interpreti. Cebulj, infine, ha preso le veci di Abdel-Aziz (ancora infortunato), trascinando la squadra nei momenti cruciali e chiudendo il match con un ace.

Domenica l’Azimut tornerà in campo, al Palapanini, contro la modesta Tonno Callipo Vibo Valentia. Stoytchev spera di riavere al più presto Argenta, così da poter tornare al più classico dei moduli.

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.