MODENA VOLLEY, NGAPETH: “STOYTCHEV E’ MOLTO DIVERSO DA COME ME LO IMMAGINAVO. E’ L’UOMO GIUSTO PER TORNARE A VINCERE”

E’ uno dei giocatori più attesi dell’Azimut Modena Volley che, dopo un’estate passata tra i tormenti degli infortuni e i fasti della World League, è appena tornato a casa. Stiamo parlando del fuoriclasse francese Earvin Ngapeth. Queste le sue prime parole della nuova stagione gialloblu.

Ben tornato Earvin. Come stai?
Sto bene. Ho ancora un po’ male alla schiena. Ho provato all’Europeo a tornare, ma non ero ancora pronto; perciò non sono andato in Giappone ma sono tornato a Modena per curare la schiena, e prepararmi fisicamente. Ieri ho iniziato a lavorare un po’ in palestra e un po’ in campo.

Si è parlato molto della convivenza tra te Stoytchev e Bruno. Che stagione sarà?
Penso che nella pallavolo sia così: quando sei abituato a giocare contro qualcuno, fai fatica ad immaginare di lavorare con lui l’anno dopo. Katia (Pedrini) mi ha parlato di questo progetto, di mettere insieme noi tre: adesso dobbiamo conoscerci e iniziare a lavorare per cercare di vincere, che è la cosa più importante. Ho parlato con Rado a Milano, la settimana scorsa, quando mi sono fatto visitare la schiena. E’ molto diverso da come ce l’ho immaginiamo tutti. Sicuramente Rado è un grandissimo allenatore, quello che ci serve per tornare a vincere dopo la difficile stagione passata.

La società ha fatto un grande sforzo per tornare a vincere. Cosa ti aspetti che accada adesso?
Per me la cosa più importante di tutto è vincere e con Rado e Bruno tutto diventa più chiaro. Sono due uomini che non riescono a dormire se non vincono. I nuovi arrivi? Sono giocatori forti che hanno fatto bene l’ultima stagione, come Sabbi e Van Garderen. E’ una squadra molto competitiva con una grande voglia di tornare a vincere.

di Mattia Amaduzzi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.