VELASCO: “TROPPO INCOSTANTI, L’APPROCCIO ALLA GARA NON E’ STATO BUONO”

E’ un Julio Velasco non del tutto soddisfatto della sua squadra quello che si presenta in sala stampa dopo il match vinto da Azimut Modena Volley contro Padova per 3-0. Troppo incostante la squadra gialloblù, con diversi problemi sia nel primo che, soprattutto nel terzo set. “Siamo stati incostanti – spiega subito il coach – l’inizio della partita non è stato buono come ci era capitato anche a Napoli, il secondo set bene, il terzo set di nuovo male, poi lo abbiamo ripreso. Questa mancanza di continuità la dobbiamo risolvere, non abbiamo avuto problemi solo in ricezione ma anche in battuta. Io credo che l’approccio alla partita questa volta non sia stato buono. Noi non facciamo mai, ma mai attacchi nei tre metri senza muro in allenamento. Oggi in riscaldamento abbiamo fatto tantissimi attacchi nei tre metri per far vedere quanto siamo forti e questo non mi va giù. Quando dico che queste partite vanno affrontate con umiltà significa questo, voglio vedere se con Perugia domenica facciamo questo tipo di riscaldamento, secondo me no“.

Sulla rotazione degli schiacciatori in posto quattro Velasco è chiaro: “Sta succedendo che non troviamo continuità, io non è che non ami fare i cambi, li ho sempre fatti nella mia carriera, quello che non amo è cambiare la formazione costantemente. Abbiamo Max Holt con qualche problema da risolvere ed è per questo che non sta giocando. Abbiamo comunque tre schiacciatori, i cambi servono e ci sarà spazio per tutti“.

Infine due parole su Perugia, avversario domenica dei gialloblù in Umbria. “Io non so se il pubblico pensava a Perugia, noi sicuramente no, nemmeno adesso. Io adesso sto pensando alla partita che abbiamo giocato. Bisogna imparare da queste partite anche se l’abbiamo vinta 3-0, analizzarle bene. Poi con Perugia è un altro tipo di gara, giochiamo contro la squadra per me più forte del campionato. Ci penseremo però da domani“.

Qui sotto il video della conferenza stampa di Julio Velasco

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.