EVENTI: A MODENA I CAMPIONATI ITALIANI DI KENDO CIK 2019

Sarà Modena ad ospitare i campionati italiani di kendo CIK 2019, la due giorni di competizioni che vedrà i migliori atleti italiani a confronto nelle gare individuali juniores, maschili e femminili, e nella gara a squadre.

Sabato 2 e domenica 3 marzo il PalaMadiba accoglierà kendoka provenienti da tutta Italia, per una manifestazione che è diventata uno degli appuntamenti più attesi del kendo italiano e che rappresenta il coronamento di un percorso iniziato con le eliminatorie che si sono svolte ad Alessandria lo scorso maggio.

Un percorso – gli appassionati di kendo lo sanno – lungo tutta la vita: la via della spada, l’antica scherma dei samurai giapponesi, vanta una tradizione antichissima e non prevede limiti di età per i suoi praticanti. Come spiega la All Japan Kendo Federation, “l’obiettivo primario dell’istruzione del Kendo è quello di favorire l’unificazione della mente, corpo e shinai attraverso l’allenamento di questa disciplina, di incoraggiare i praticanti alla scoperta e definizione della propria Via nella vita attraverso la formazione nelle tecniche di kendo“.

Senza trascurare l’aspetto agonistico. In Italia il kendo è promosso ufficialmente dalla Confederazione Italiana Kendo (CIK), l’unica federazione riconosciuta dalla European Kendo Federation (EKF), dalla International Kendo Federation (IKF), dalla European Naginata Federation (ENF) e dalla International Naginata Federation (INF).

Si pratica indossando un’armatura e combattendo con la shinai, una spada costituita da quattro listelli di bambù uniti dal manico di pelle che ha sostituito la classica sciabola (katana). In un combattimento agonistico, come quelli che si svolgeranno questo fine settimana a Modena, è lecito colpire a men (la testa), kote (avambraccio), dō (il busto) o tsuki (la gola). La vittoria è assegnata al primo tra i due opponenti che realizza due colpi convalidati dai tre arbitri che presiedono ad ogni incontro.

Per realizzare un colpo valido non è sufficiente colpire o toccare una delle parti consentite dell’armatura dell’avversario: secondo la filosofia del kikentai ichi, è necessario raggiungere la simultaneità di volontà, colpo di spada e spostamento del corpo – spirito, spada e corpo devono essere nel colpo un tutt’uno armonico.

Il programma prevede l’inizio delle competizioni sabato 2 alle ore 10:00, quando si svolgerà la cerimonia d’apertura, seguita dalle gare individuali. Il campionato proseguirà domenica 3, a partire dalle 09:30, con la gara open a squadre.

Ecco l’elenco delle squadre ammesse a partecipare:

Accademia Romana Kendo – Andrea Doria Genova – CUS Verona Kendo – Do Academy Torino – Doshinken Alessandria – Kodokan Alessandria – Koshikan Firenze – Kumanokai Catania – Jofukan Firenze – Lambrate Kendo Club – Musokan Bologna – Okami Kendo Roma – Parma Kendo Kai – Sakuragari Franciacorta – Seichudo Brescia – Shubukan Torino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.