PALLAMANO: TERRAQUILIA BATTE ANCONA, ORA LO SPAREGGIO TRA LE SECONDE

La Terraquilia Handball Carpi batte anche la Luciana Dorica Ancona e chiude al meglio il girone B di poule play off. Una gara giocata in gran scioltezza dalla compagine allenata da Sasa Ilic che ha impiegato solo otto minuti per piazzare un break di 5-8 che pare indirizzare la gara. La reazione dei coriacei marchigiani arriva con un controbreak di 3-1 che tuttavia non spaventa la Terraquilia. Il capitano emiliano Andrea Basic suona la carica e il primo tempo si conclude con un rotondo 11-17.

Nella ripresa uscita dai blocchi sonnolenta per i carpigiani che subiscono la reazione dei padroni di casa che rientrano sino al 14-17 trascinati dalle reti di Cardile e Kattani ma a spegnere l’ardore del “fanalino di coda” ci pensa un rinato David Ceso, protagonista nella post season a suon di gol, che riporta Carpi sul +6. Nel finale accademia pura della Terraquilia che chiude con un ampio 19-28.

Tre punti che le consentono di chiudere la seconda parte di stagione a quota 19 a sei lunghezze dal Romagna che prepara al meglio la semifinale con i campioni d’Italia in carica del Bolzano espugnando il “Pala Kobilica”di Prato infliggendo un severo 23-31 all’Ambra.

I biancorossi ora osserveranno due giorni di riposo e torneranno al lavoro martedi per preparare il delicato weekend prossimo che li vedrà impegnati nello spareggio fra seconde dove affronteranno Pressano e Conversano medaglie d’argento rispettivamente del girone A e C. Si parte Venerdi con il “rematch” dei quarti di finale di Coppa Italia contro i verdi pugliesi allenati da coach Tarafino, autori di una stagione straordinaria, capaci di superare di misura i freschi vincitori della Coppa Italia della Junior Fasano al “Pala San Giacomo”.