ATLETICA LEGGERA: BENE GIACOBAZZI A VERONA, I RISULTATI DEL WEEKEND

È stato un fine settimana denso di attività per gli atleti della Fratellanza impegnati su tutti i fronti dell’atletica leggera. Per quanto riguarda le indoor ad Ancona sono andati in scena i campionati italiani allievi e a Modena i campionati regionali individuali assoluti; a Correggio la seconda prova del Cds Regionale ha visto impegnati crossisti e a Verona nella Half Maraton Alessandro Giacobazzi ha ben figurato, e a Modena primati personali per la Fratellanza nel meeting riservato ai lanci.

Italiani Allievi: Romani sfiora il podio. Vola Mantovani nel lungo.
Un pizzico di sfortuna e qualche errore hanno impedito a Nicole Romani di salire sul podio nella gara di salto in alto. Salita sino a 1.69 superato al primo tentativo, Nicole ha trovato difficoltà a valicare la misura di 1.71, sbagliando i tre tentativi. Peccato perché il podio era davvero alla portata con il bronzo assegnato con la misura di 1.71. Molto bene nel salto in lungo Bianca Mantovani che ha ottenuto il primato personale di 5.50 volando ben due volte sopra al vecchio primato di 5.42 (nella serie anche 5.44 e 5.37). Prova positiva anche per Jeremy Caiumi che ha passato le qualificazioni dei 60 metri correndo in 7.25, per poi migliorarsi in semifinale con il tempo di 7.21, a soli 3 centesimi dalla finale. Vicini ai propri personale anche Samuele Campi undicesimo nel salto in lungo con 6,41 e quindicesimo nel salto triplo con 13,11 mentre Alessia Conciliano ha corso i 60 metri in 8.12 non lontana dal personale di 8.08. Nel salto con l’asta gare sfortunate per Paolo Pavel Solieri con 4.00 superato al terzo e poi tre errori a 4,25 e per Davide Tumbarello che ha centrato tre salti nulli alla misura di 3,70, mentre Andrea Venturelli ha ottenuto la quindicesima posizione nel salto in alto con la misura di 1,85. Squalificata invece la staffetta 4×1 giro con Alessia Conciliano ,Lisa Martignani ,Bianca Mantovani e Faye Tyddi che hanno commesso un errore in zona cambio.

Campionati regionali di Cross, seconda prova, Fratellanza al top delle squadre in regione.
A Correggio si è svolta la seconda fase del campionato regionale di corsa campestre. Sommando i punteggi ottenuti nella prima prova di Castenaso a quelli della seconda prova, la Fratellanza è riuscita come sempre a risultare tra le prime società in regione in molte delle categorie. Nella classifica di società la Fratellanza difende la prima posizione in regione nelle categoria senior maschile, con 555 punti ad un solo punto di distacco dalla ASD Dinamo Sport che ha totalizzato 554, primo posto di squadra anche nelle categorie junior donne, cadette, allievi e allieve. La squadra giallo-blu si trova al secondo posto nelle senior, con soli undici punti di distacco dalla Calcestruzzi Corradini Excelsior e davanti al Cus Parma. Terzo posto nelle ragazze, nona piazza nella classifica master uomini, decima nella categoria cadetti e ragazzi.

Spettacolo le gare senior, allievi e allieve di cross.
Il clima invernale ha comunque garantito un tracciato non troppo fangoso ai tanti corridori che hanno preso parte alle gare. I buoni piazzamenti di squadra sono stati conseguiti grazie ad ottime gare individuale condotte dai nostri mezzofondisti. Nelle gare senior i vincitori sono stati due pavullesi di casa Fratellanza, Simone Colombini e Francesca Bertoni, entrambi specialisti dei 3000 metri siepi, che hanno vinto con distacco sugli avversari. Nella gara maschile quattordicesima piazza per Andrea Baruffaldi, diciannovesimo Gabriele Colantonio, ventisettesimo Omar Stefani. Nella gara femminile la campionessa italiana dei 3000 metri Francesca Bertoni ha vinto con distacco la gara, davanti ad Ivana Iozzia della Corradini Excelsior, quarta piazza per Francesca Giacobazzi, dodicesima Alice Andreoli, quattordicesima Giada Serafini. Spettacolare l’arrivo della gara allievi, che quest’anno vanta di una squadra forte, compatta e determinata, capace di occupare tutti i primi sei posti in regione, primo gradino del podio per Davide Rossi, secondo, Nicolò Barbieri, terzo Riccardo Brighi, quarto Andrea Manni, quinto Tommaso Roveda, sesto Gianmarco Verdi, tredicesimo Emanuele Cozza, quindicesimo Luca Tedeschini, ventiquattresimo Mattia Varini e venticinquesimo Mattia Caravella. Nelle allieve vittoria per Chiara Tognin, seconda Chiara Cocchi, quinta piazza per Serena Cerfogli, ottava Alice Sgarbi decima Chiara De Giovanni. Nella gara junior medaglia di bronzo per Chiara Bazzani, quarta Margot Basile, sesta Aurora Imperiale, dodicesima Maddalena Pradelli.

Nelle categorie giovanili bene le cadette con la terza piazza di Matilde Roncaglia e la quarta di Francesca Badiali, quattordicesima Matilde Romani, quindicesima Alice Severi, ventunesima Ludovica Di Bitonto, ventiduesima Eleonora Ferraresi e trentesima Martina Berni. Nei ragazzi ventiquattresimo Silvio Feola e ventisettesima piazza per Gabrile Valdevit. Nelle ragazze quattordicesima Rebecca Mosca e ventiquattresima Giorgia Abbati. Nei master invece buone performance di gara per Alessandro Bianchi, Giulio Macchia, Stefano Baschieri e Medardo Corsinotti.

Indoor: nei 60 vincono Giannotti e Fornasari.
Grandi prove di velocità per l’esordio stagionale di Federica Giannotti, al debutto con la maglia della Fratellanza 1874. L’atleta di Arceto, con una preparazione centrata sull’attività outdoor ha comunque deciso di fare gli assoluti in programma il prossimo weekend. Così nella gara test di sabato è volata in 7.60 a soli 3 centesimi dal primato personale corso nel 2015. Federica ha vinto la gara precedendo Laura Fattori ed Eleonora Iori entrambe a 7.77 e rispettivamente terza e quarta. Per la Iori da segnalare un leggero fastidio muscolare che potrebbe compromettere la sua partecipazione agli italiani assoluti. Dodicesima poi l’allieva Valentina Cappi scesa al personale di 8.13.

Nella gara maschile vittoria per Freider Fornasari che ha corso la finale in 6.89 dopo aver fatto registrare il miglior tempo in batteria con 6.94. Secondo nella finale B Matteo Ansaloni che ha corso in 7.07.

Nei salti vittoria per Modena, bronzo per Giovanardi e Murtas.
Nel salto in alto vittoria per Sara Modena che ha valicato la misura di 1.72 prima di compiere tre errori a 1.75 , quarta l’allieva Faye Tiddy con 1.50. Terzo nella gara maschile Alessandro Azzani che ha valicato la misura di 1.80 stabilendo il nuovo primato personale. Nel salto triplo terza piazza per Giulia Giovanardi con la misura di 10,92 realizzato alla quinta prova.

Nel salto con l’asta vittoria per la modenese portacolori della Bracco Atletica Miriam Galli con la misura di 4,00 metri, terza Camilla Murtas con 3,60 metri. Nella gara maschile sesta piazza per Davide Tumbarello con 3,80 metri valicati alla terza prova, ottavo Diego Rigovacca con 3,30 metri.

Nel salto in lungo quarta piazza per Federica Pincelli con 5,29 metri, e nella gara maschile quarto posto per Giorgio setti con la misura di 6,38 metri, nono Luca Gobbato con 6,21 metri.

Verona Half Marathon, Giacobazzi si migliora.
La mezza maratona di Verona è uno spettacolo dal punto di vista agonistico, ma anche per quanto riguarda il lato più artistico e piacevole della competizione. Ad Alessandro Giacobazzi però quello che importa sempre è migliorare se stesso e ottenere buoni risultati dalle gare che decide di programmare e preparare. Proprio questo è accaduto domenica nei 21,0975 chilometri corsi a Verona. Dopo una buona partenza il giovane pavullese, allenato da Mauro Bazzani, ha avuto un leggero calo di ritmo tra il decimo chilometro, dove ha registrato un passaggio in 30’57”, e il quindicesimo chilometro. Nell’ultimo terzo di gara Giacobazzi ha rincalzato il ritmo chiudendo in 1h05’35.

Lanci: personale per Coriani.
Nella seconda prova dei lanci invernali primato personale per Simone Coriani che ha lanciato il giavellotto da 800g a 48.87, classificandosi al secondo posto seguito da Andrea Chiossi non con 39.65. Nella gara assoluto secondo Dario Saltini con la misura di 52.30 nella gara vinta dall’azzurro Roberto Bertolini (Fiamme Oro) che ha lanciato a 75.86

Quarta nel martello Anita Bonetti con la misura di 43.33 ottenuta all’ultimo lancio di gara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.