MODENA, SECONDO TEMPO DA SOGNO, LATINA BATTUTO 4-0.

Foto Campanini/Baracchi

Se con l’Empoli al Modena era mancata l’incisività sotto porta, non si può dire lo stesso contro il Latina, visto che i canarini hanno rifilato quattro gol a quella che fino alle 15 di oggi era la seconda miglior difesa del campionato nei secondi quarantacinque minuti. Dopo una partita così ci sono solo indicazioni positive e di conseguenza aumenta anche il rimpianto per i quattro potenziali punti gettati via contro il Padova e contro i toscani nelle ultime due giornate. Il Modena è sempre più una cooperativa del gol e da oggi ha in Pablo Granoche un nuovo membro. L’uruguaiano ha disputato contro i pontini la sua migliore prestazione in gialloblu e oltre al gol siglato su rigore, ha anche servito a Babacar l’assist per la rete dell’1-0. A chiudere la pratica nei minuti finali ci hanno pensato Rizzo, autore di un gol di rara bellezza e Doudou, bravo a colpire di testa a botta sicura il delizioso pallone servitogli dallo stesso Rizzo, oggi migliore in campo. Adesso è già tempo di pensare all’incontro del Granillo di martedì sera, con la truppa di Novellino che farà visita a una Reggina reduce dalla batosta per 4-0 del Castellani. Non sarà della partita Billy Babacar già diffidato e che con il giallo di oggi sarà squalificato. Al suo posto potrebbe rivedersi dal primo minuto proprio Doudou Mangni, galvanizzato dal suo primo gol al Braglia. Contro la Reggina ci sarà l’ennesima prova del nove stagionale, ma la sensazione è che il Modena stia attraversando un momento di forma eccezionale (reparto difensivo in primis) e per una squadra così accontentarsi di una salvezza tranquilla a questo punto è davvero troppo poco.

LE PAGELLE

PINSOGLIO 6: il Latina non lo impensierisce per 90 minuti e lui si mette in mostra con un paio di buone uscite.

GOZZI 7: ennesima prestazione convincente. Anche oggi si spinge spesso e volentieri oltre la metacampo e non soffre mai gli attaccanti pontini.

CIONEK 6,5: sempre in anticipo sugli avversari. Non sbaglia un intervento ed è diventato un punto di riferimento per questa squadra.

MARZORATI 6,5: anche oggi non fa minimamente sentire l’assenza di Zoboli. Preciso e ordinato per tutta la partita.

GAROFALO 6: convalescente dall’influenza non è al top, ma come sempre da il massimo. L’ammonizione a inizio gara lo frena un po’.

MOLINA 6,5: anche oggi riesce a guadagnarsi un rigore. Non sarà stata la sua migliore partita in gialloblu, ma le sue finte ubriacano sempre i difensori nerazzurri.

BIANCHI 6,5: un primo tempo non eccezionale viene compensato da una ripresa senza errori. Per lui il 4-4-2 è un modulo nuovo, ma da quando Novellino usa questo schema lui non sbaglia una partita.

BURRAI 6: il ko di Salifu gli regala un posto da titolare contro la sua ex squadra. Prestazione non spettacolare ma di sostanza.

RIZZO 7,5: il migliore in campo. Fa un gol e un assist che dimostrano come lui abbia poco o nulla a che spartire con la Serie B.

GRANOCHE 7: contro una delle miglior difese del torneo riesce a fare la sua miglior partita in gialloblu. Già nel primo tempo dimostra di essere in giornata e nel secondo prima fa segnare Babacar, poi si sblocca su rigore spiazzando Iacobucci.

BABACAR 6,5: mezzo voto in meno del suo dirimpettaio per quel giallo evitabile. Ha il merito di sbloccare la partita e si sdebita con Granoche lasciandogli battere il calcio di rigore. Lo rivedremo tra sette giorni in casa contro lo Spezia.

NARDINI S.V.

DALLA BONA S.V.

DOUDOU 6: entra, segna e si candida per una maglia da titolare contro la Reggina.

MODENA: Pinsoglio; Gozzi, Cionek, Marzorati, Garofalo; Molina, Bianchi, Burrai (dall’87’ Dalla Bona), Rizzo; Granoche (dall’81’ Nardini), Babacar (dall’84’ Doudou). A disp: Manfredini, Minarini, Stanco, Mazzarani, Manfrin. All. Novellino.
LATINA: Iacobucci; Brosco, Cottafava, Esposito; Ristovski (dal 78′ Laribi), Crimi, Morrone (dal 62′ Cisotti), Viviani, Milani (dal 70′ Fabio Nunes); Ghezzal, Paolucci. A disp: Tozzo, Bruscagin, Gerbo, Ricciardi, Figliomeni, Peressini. All. Breda.

Marcatori: Babacar al 55′, Granoche (rig.) al 61′, Rizzo all’83’, Doudou all’88’.

FRANCESCO BEDONI