CAPUANO: “DARO’ TUTTO ME STESSO PER QUESTA SQUADRA, MI ASPETTO QUALCOSA NELLA CALZA DELLA BEFANA”

La festa degli auguri di Natale del Modena è anche l’occasione per scambiare due chiacchiere con il tecnico gialloblù Ezio Capuano. “Stasera è una serata di festa quindi per un attimo stacchiamo la spina – dice il mister canarino – poi da domani mattina ricominciamo a pensare al lavoro e a come interpretare queste tre partite che per noi sono molto importanti. E’ troppo poco tempo che vivo in questa città bellissima – continua Capuano – e oggi sono ancora più convinto della scelta che ho fatto. Se avevo qualche titubanza minima oggi sono felicissimo e fiero e lo dico dopo tre partite e con una situazione di classifica non bellissima, anzi… Io darò il massimo di me stesso, per come sono stato accolto, per la fiducia che il popolo modenese ripone nella mia persona, devo ripagare la fiducia non solo della società ma anche di tutta la gente“.

Il tecnico gialloblù si sofferma poi sul prossimo avversario, il Gubbio, reduce da una grande vittoria contro il Bassano. “Il Gubbio è una macchina da gol – spiega – una squadra che pareggia pochissimo, o vince o perde. E’ una squadra che io ho studiato, hanno i tre davanti molto forti e dovremmo essere bravi o a non lasciargli campo aperto. Ho rivisto però le tre partite che la mia squadra ha fatto e quella che visto è una squadra viva, anche se sicuramente abbiamo qualche problema. Una squadra che ha reagito due volte dopo il gol subito, che ha corso fino al 95′ e che ha cercato di fare gioco contro chiunque, credo che abbiamo raccolto meno di quello che abbiamo prodotto”.

Infine due parole sul mercato, che potrebbe portare qualche regalo di Natale posticipato di un paio di settimane. “Il regalo di Natale, o diciamo la befana nella calza, spero che mi porti qualcosa che renda ancora più forte questa squadra. Questa è una squadra che non merita la posizione di classifica che ha, ma dobbiamo dire che alcuni settori vanno rimpinguati, altrimenti ci prendiamo per i fondelli. Io mi aspetto da Caliendo e Pavarese qualche regalo, ma sono convinto che lo faranno a me e a tutta la città di Modena“.