CARPI BATTUTO DALLA LAZIO E A UN PASSO DALLA B: MBAKOGU FALLISCE DUE RIGORI

Il Carpi crolla proprio quando sembrava vicino a una incredibile salvezza, perde 3-1 in casa contro la Lazio sbagliando di tutto e di più e ora ha un piede e mezzo in serie B. Eppure la sfida contro i biancoazzurri di Inzaghi sembrava mettersi nel modo giusto già al 10′ minuto quando Mbakogu veniva atterrato in area da Hoedt e l’arbitro fischiava il rigore. Lo stesso Mbakogu però calciava male consentendo a Marchetti di respingere. Il mancato vantaggio demoralizza il Carpi che prima rischia grosso su una conclusione di Lulic che si stampa sulla traversa, poi subisce il gol del vantaggio laziale segnate da Bisevac.

Passano una decina di minuti e la Lazio raddoppia. Candreva raccoglie un assist di Felipe Anderson e, da due passi, batte Belec. Al 40′ il secondo rigore per gli uomini di Castori, fischiato per un fallo di mano di Mauricio. Mbakogu però non è proprio in giornata e dal dischetto fallisce di nuovo. Il primo tempo si chiude con la squadra di Inzaghi avanti 2-0.

La ripresa inizio con l’ingresso in campo anche di Kevin Lasagna e col Carpi che cerca di riaprire il match ma è la Lazio a chiuderlo definitivamente al 73′ con la rete di Miro Klose. Il gol della bandiera dei biancorossi, segnato paradossalmente proprio da Mbakogu, arriva quando è ormai troppo tardi. Finisce quindi 3-1 una partita che avrebbe potuto sancire la salvezza quasi certa per gli uomini di Castori ma che finisce gettandoli nel dramma, a un passo dal ritorno in serie B. Per potersi salvare infatti i biancorossi dovrebbero vincere a Udine e sperare che il Palermo non batta in casa il già retrocesso Verona.