CARPI, CON LO SPEZIA PER RITROVARE IL GOL E AVVICINARSI AI PLAY OFF

Il Carpi, dopo aver raccolto solo un punto nelle due trasferte con l’Entella e il Pisa, torna finalmente a casa. Al Cabassi sabato 4 marzo arriva lo Spezia di mister Di Carlo e dell’ex canarino Granoche. All’andata i biancorossi si imposero con il risultato di 1-o, grazie al solito Lasagna.

Nelle ultime partite l’attacco del Carpi è sotto accusa: l’ultimo gol segnato è stato quello di Beretta, tra l’altro un capolavoro, contro il Brescia. La squadra di Castori non è mai stata un’autentica fabbrica di gol, ma i dati del girone di ritorno cominciano ad essere preoccupanti, con appena 3 giocatori finiti sul tabellino dei marcatori, a fronte di 9 reti subite. Anche la famosa e decantata difesa impenetrabile comincia a fare acqua, complice anche l’infortunio di numerosi giocatori.

Attualmente lo Spezia occupa la settima posizione in classifica a quota 41 punti, in piena zona play-off. Ma deve guardarsi le spalle, visto che sia il Perugia che il Novara la tallonano, a -1, con l’Entella e proprio il Carpi, pronte ad approfittare di un suo eventuale passo falso. Perciò la partita con gli emiliani ha un duplice significato: un’eventuale vittoria allontanerebbe un avversario diretto per la corsa ai play-off e manterrebbe il distacco dalle inseguitrici. Discorso analogo per la banda di Castori: un risultato positivo alzerebbe il morale e l’autostima dei giocatori e terrebbe acceso il barlume di speranza per l’aggancio alla zona delle magnifiche 8.

di Mattia Amaduzzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.