CARPI SALVATO DAL PORTIERE. COL PESCARA FINISCE 0-0, PLAY-OUT SEMPRE A MENO CINQUE

Il Carpi non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 nel match del Cabassi contro il Pescara del lunedì di Pasqua. Un Carpi che all’inizio ha sprecato qualche buona opportunità riuscendo comunque a tenere in mano il match, ma che nel finale ha rischiato anche di capitolare, salvato dal proprio portiere Piscitelli su una deviazione di Arrighini che ha rischiato un clamoroso autogol. Successivamente è stato invece Pasciuti a salvare sulla linea di porta la conclusione a colpo sicuro di Crecco. Il pareggio tra Foggia e Livorno lascia invariato il distacco dei biancorossi dai Play-Out, sempre cinque punti, ma evitare la retrocessione diventa sempre più difficile. Sabato trasferta sul campo della Salernitana.

CARPI-PESCARA 0-0

CARPI (4-4-1-1): Piscitelli, Pachonik, Sabbione, Poli, Pezzi; Rolando (25’st Piscitella), Pasciuti, Coulibaly, Marsura (39’st Vano); Crociata; Cissè (16’st Arrighini). A disposizione: Serraiocco, Suagher, Marcjanik, Buongiorno, Vitale, Romairone, Saric, Wilmots, Kresic. Allenatore: Castori

PESCARA (4-3-3): Fiorillo, Ciofani (39’st Balzano), Perrotta, Bettella, Del Grosso; Memushaj, Brugman, Crecco; Antonucci (14’st Bellini), Mancuso (26’st Capone), Sottil. A disposizione: Kastrati, Elizalde, Pinto, Marras, Farelli, Borrelli, Marafini, Camilleri, Pavone. Allenatore: Pillon.

Ammmoniti: Mancuso, Brugman, Poli, Sottil, Sabbione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.