CONTRO LA JUVE, SASSUOLO SENZA MISSIROLI, CANNAVARO E DEFREL

Come stanno le squadre in vista di Venerdì sera

Foto sassuolocalcio.it

Venerdì sera andrà in scena Juventus – Sassuolo, i neroverdi di Eusebio Di Francesco (nella foto) andranno in terra sabauda per cercare di continuare il periodo positivo e per cercare di mettere i bastoni tra le ruote alla Juventus capolista dell’ex tecnico Massimiliano Allegri. La partita di andata, finita per 1-0 in favore del Sassuolo con gol di Sansone, fu il punto più basso della stagione bianconera, dopo quattro mesi e 18 risultati utili consecutivi la compagine campione d’Italia, sicuramente è un’altra cosa rispetto a quella che era nel girone di andata.

Qui Sassuolo : Paolo Cannavaro, Simone Missiroli e Grègoire Defrel, sono questi i tre nomi delle frecce che mancheranno nella faretra di Eusebio Di Francesco in vista della gara con la Juventus. Il centrocampista ed il difensore sono usciti malconci dalla sfida vinta contro il Milan e per loro si prevede un tempo di recupero di 1 o 2 settimane, mentre l’attaccante ex Cesena salterà l’incontro di Torino per squalifica, essendo stato espulso nella gara con i rossoneri. Di Francesco si affiderà quindi ad uno tra Trotta e Falcinelli per completare il terzetto di attacco. Siamo a martedì, c’è ancora tempo per il tecnico neroverde per sciogliere i dubbi di formazione in vista della partita di venerdì sera.

Qui Juventus: L’avversario del Sassuolo, come già detto più volte, sarà la Juventus capolista del grande ex di turno: Massimiliano Allegri. I bianconeri sfideranno il Sassuolo dopo una serie di 18 risultati utili consecutivi, l’ultima sconfitta in campionato è stata proprio la gara di andata con gli emiliani. La Juventus capitolò sotto il diluvio in Emilia per 1-0, rete firmata da Nicola Sansone con una punizione chirurgica. Dopo quella gara tutte le squadre che hanno cercato di ostacolare Leonardo Bonucci e compagni sono stati schiacciati dal rullo compressore a tinte zebrate. L’ultima squadra a cadere sotto i colpi di arma da fuoco di Barzagli e Lemina è stata l’Atalanta, battuta per 2-0. Ieri Massimiliano Allegri è stato insignito del prestigioso premo de La Panchina D’oro ennesimo riconoscimento della grande stagione, culminata con lo scudetto sul petto e con la finale di Champions persa con i marziani del Barcellona. La Juventus giocherà l’importante sfida di venerdì con la testa, comprensibilmente, a mercoledì prossimo per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League a Monaco contro il Bayern di Robben e soci. L’andata è finita 2-2 allo Stadium, i bianconeri dovranno scalare una montagna ma prima c’è il Sassuolo e l’allenatore toscano non ammette distrazioni per continuare a fare molto bene anche in campionato mantenendo il Napoli a distanza di tre punti.

Di Filippo Mattioli

(foto dal sito www.sassuolocalcio)