LE PAGELLE GIALLOBLÙ: BELINGHERI, GOL STRATOSFERICO, MALE GRANOCHE

MANFREDINI 6, non proprio impeccabile nell’uscita in occasione del pareggio della Pro Vercelli. Per il resto ordinaria amministrazione gestita sempre con grande sicurezza.

CALAPAI 5,5, in avanti si fa vedere con continuità, ma quando deve coprire non da mai l’impressione di sicurezza. Meglio però di altre volte.

GOZZI 6,5, se la cava bene con Marchi e, quando capita, con Beretta. Da centrale, in questa fase, sembra offrire più garanzie.

MARZORATI 6, qualche sofferenza nel primo tempo sul veloce Beretta, meglio nella ripresa, anche se nell’azione del gol della Pro, si fa anticipare di testa da Legati che spizza nel modo giusto per Malonga.

RUBIN 5,5, il contrario di Calapai. Non soffre quasi mai in copertura, ma di vede anche pochissimo in avanti confermando di non avere grandi energie.

OSUJI 6,5, deve sostituire Giorico davanti alla difesa e lo fa piuttosto bene. Non tanto in fase di costruzione del gioco, che non è certo il suo forte, ma in quella del recupero di palloni dove dimostra grinta e voglia di mettersi in mostra. Una sorpresa.

BENTIVOGLIO 6, una buona occasione ad inizio ripresa, su cui Pigliacelli compie un ottimo intervento in uscita, e una conclusione più bella da vedersi che realmente pericolosa dopo il vantaggio di Belingheri. L’impegno ce lo mette e per questo merita la sufficienza, ma la sua condizione fisica continua ad essere preoccupante.

NARDINI 5,5, corsa, grinta e impegno come sempre, ma nei tre di centrocampo rende molto meno che da esterno alto.

CRECCO sv, pochi minuti finali al posto di Nardini in cui, quantomeno, ci mette impegno.

BELINGHERI 7, un gol capolavoro con una botta potente e precisa da trenta metri, dopo un primo tempo apparentemente abulico e insignificante. Belingheri e’ questo. Poco appariscente in diverse fasi della gara, ma in grado, per capacità tecniche e intelligenza tattica, di fare la differenza. Peccato che debba saltare per squalifica la gara col Trapani.

MAZZARANI 6, entra in campo con buona verve e si costruisce una grande occasione su cui il portiere della Pro compie un miracolo. Non sembra però avere ancora la condizione per giocare una partita intera.

LUPPI 5,5, tanto fumo e poco arrosto. E’ sembrato più vicino a quello di inizio campionato che non a quello letale di qualche settimana fa. Sostituito da Granoche a metà ripresa.

GRANOCHE 5, su di lui ci sarebbe un rigore grande come una casa che l’arbitro Pasqua non concede. Per il resto continua a sembrare lentissimo e in scarsissima fiducia.

STANCO 5,5, cerca di tenere alta la squadra ma raramente ci riesce. E non è praticamente mai pericoloso.

BERGODI 6, con soli cinque giorni alle spalle di allenamento non gli si poteva chiedere di più e il secondo tempo della squadra lascia ben sperare. Giusta la scelta di proseguire col 4-3-1-2. Sui cambi qualche dubbio solo sulla scelta di togliere Luppi per inserire Granoche.

(GB)