LE PAGELLE GIALLOBLU’: BENE PERNA E VARUTTI, GRAVE ERRORE DI POLITTI

GAGNO 6,5, una grande parata su colpo di testa di Cernigoi a fine primo tempo, nella ripresa qualche eccesso di sicurezza nei rinvii con i piedi rischia di costargli caro, ma se la cava sempre bene. Incolpevole sul gol della Sambenedettese.

POLITTI 5, ha sulla coscienza lo stop sbagliato sul rilancio del portiere avversario che consegna il pallone a Di Massimo aprendogli la strada verso il gol dell’1-0. Incerto anche su Cernigoi che lascia colpire di testa a pochi passi da Gagno. Sostituito da Ingegneri ad inizio ripresa.

INGEGNERI 6, torna in campo in una gara ufficiale dopo un lunghissimo infortunio, inizia con qualche incertezza in fase di rilancio e a volte non appare proprio sicuro, ma alla fine riesce, in qualche modo a cavarsela. Mezzo punto in più per incoraggiamento.

PERNA 6,5, parte da centrale difensivo poi, dopo l’ingresso di Zaro, si sposta nella sua classica posizione a sinistra. Se la cava bene in entrambe le posizioni, con pochi errori e tanta esperienza.

STEFANELLI 6, alla sua prima gara da titolare, soffre un po’ all’inizio poi, tutto sommato, prende le misure agli attaccanti marchigiani e se la cava senza grandi sbavature.

ZARO 6, lasciato inizialmente in panchina per un affaticamento, entra in campo nella fase cruciale del match, con la Sambenedettese in forcing offensivo, e mette i suoi centimetri e il suo senso della posizione al servizio dei compagni. Qualche imprecisione appena entrato.

MATTIOLI 5,5, torna titolare dopo due partite e sembra iniziare col piglio giusto con un paio di azioni sulla fascia, poi cala alla distanza costretto anche ad arretrare dalla velocità di Di Massimo. Ripresa, tutto sommato, abbastanza anonima.

DAVI’ 6, sfrutta la sua forza fisica a centrocampo, recuperando tanti palloni e svolgendo un lavoro oscuro, ma efficace.

BOSCOLO PAPO 6, una gara sufficiente in cabina di regia su un campo non facile e contro una squadra che spinge. Si trova spesso a dover fare da diga davanti alla difesa, un compito che svolge bene. Nella ripresa ha anche un buon pallone in area avversaria, ma non riesce a trovare lo spiraglio per andare al tiro.

PEZZELLA 6,5, debutto da titolare per il giovane di scuola Roma, schierato interno di centrocampo al posto di De Grazia. Gioca con sicurezza e sfrontatezza e entra nell’azione del gol del pareggio con un bel triangolo chiuso con Varutti. Cala nella ripresa ed esce, sostituito da De Grazia.

DE GRAZIA 5,5, entra nella ripresa al posto di Pezzella, ma non riesce mai ad essere incisivo. Qualche dubbio forse per un fuorigioco chiamatogli dall’arbitro che non gli permette di portare avanti un contropiede pericoloso.

VARUTTI 6,5, ha il merito della grande azione sulla fascia sinistra, dopo un triangolo con Pezzella, che gli consente di servire a Rossetti a due passi dalla porta il pallone del pareggio. Nella ripresa utile anche in fase di contenimento.

SPAGNOLI 5, non si può dire che non ci metta impegno e che non cerchi di tenere alta la squadra. Però bisogna anche dire che non riesce mai ad essere pericoloso e non tira mai in porta, e per un attaccante non è un problema da poco.

ROSSETTI 6,5, terzo gol in tre partite, non certo un gol difficile, ma in cui si fa trovare in ottima posizione sul assist di Varutti. Nel finale del primo tempo avrebbe un’altra grande opportunità ma, su lancio di Pezzella, non arriva di un soffio all’appuntamento col pallone.

BEARZOTTI 6, entra al posto di Rossetti e si schiera in posizione di esterno offensivo, ma l’inerzia della gara non gli consente di incidere un granchè. Bravo a recuperare qualche pallone importante in fase difensiva.

ZIRONELLI 6, lascia da parte lo spettacolo e gioca una gara concreta, facendo rifiatare alcuni giocatori importanti. Il suo Modena non si scoraggia dopo lo svantaggio e trova un pareggio d’oro su un campo difficile. Per il momento va bene così.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.