LE PAGELLE GIALLOBLU’, BUONE PROVE DI PEZZELLA E TULISSI, DE GRAZIA DELUDENTE

GAGNO 6,5, sul gol della Reggio Audace forse non è proprio esente da colpa, ma nella ripresa tiene a galla il Modena con un grande intervento su Zanini lanciato a rete. Con i piedi, tutto sommato, se la cava sempre.

POLITTI 6, in fase di rilancio spesso non è preciso, ma in copertura, tutto sommato non commette grossi errori e, prima di uscire per lasciare spazio a Mattioli, chiude bene in un paio di occasioni su possibili ripartenze dei granata.

MATTIOLI sv, in campo nel finale al posto di Politti, senza fare granché.

PERNA 6, il migliore della difesa gialloblù, con alcuni buoni recuperi che evitano pericolosi contropiedi, soprattutto nel momento in cui il Modena spinge alla ricerca del pareggio. Anche lui non troppo preciso in fase di rilancio. Un’ammonizione abbastanza severa lo costringerà a saltare la trasferta di Gubbio.

STEFANELLI 5, sul giudizio pesa il grave errore di valutazione che lancia Staiti in area di rigore in occasione del gol di Scappini. Per il resto non commette altri errori gravi, anche se in fase di rilancio è spesso impreciso.

BEARZOTTI 6, nel primo tempo soffre la velocità di Kirwan, che si propone spesso in avanti, nella ripresa è più propositivo, ma senza riuscire a creare grandi opportunità.

DAVI’ 6, tanto lavoro oscuro come sempre e tanti palloni recuperati, ma anche qualcuno perso. Nella ripresa prova ad avanzare il suo raggio d’azione e ad andare in appoggio alle punte.

PEZZELLA 6,5, il più pericoloso tra i canarini con le sue conclusioni dalla distanza, nel primo tempo costringe Narduzzo al suo intervento più difficile con un preciso calcio di punizione. A volte si dimentica di farsi vedere in fase di rilancio lasciando il compito di far ripartire l’azione ai difensori.

DUCA 6, torna in campo dopo diverso tempo per sostituire Pezzella e lo fa col piglio giusto. Ha tantissima voglia di fare e su un suo tiro cross Ferrario non arriva di un soffio all’appuntamento con la deviazione in porta.

VARUTTI 5,5, l’impegno non manca, la corsa neanche, ma non riesce quasi mai ad essere preciso nei passaggi e pericoloso quando si spinge in avanti. Nel finale esce per lasciare il posto a Laurenti.

LAURENTI sv, i pochi palloni che gioca dopo essere entrato in campo li sbaglia quasi tutti.

DE GRAZIA 5, non entra mai in partita e non riesce mai ad essere pericoloso. In calo rispetto a qualche settimana fa.

FERRARIO 5,5, fatica a tenere palla in avanti. Non arriva in tempo per la deviazione su tiro cross di Duca e nel finale riesce a metterla dentro, ma l’arbitro annulla per una carica sul portiere.

TULISSI 6,5, uno dei più positivi e sicuramente tra i più in forma del periodo. Si invola verso la porta nel primo tempo fermato solo da un fallo di Rozzio, che il pessimo arbitro di giornata non sanziona con il cartellino giusto. Nella ripresa gioca tanti palloni in avanti prima di uscire per lasciare il posto a Rossetti.

ROSSETTI 5,5, anche lui, come Ferrario, fatica a tenere il pallone in avanti e non incide come si potrebbe sperare.

SODINHA 6,5, terza partita in una settimana e seconda giocata interamente. Difficile aspettarselo da uno come lui. E’ sicuramente in forma e mette in apprensione la difesa della Reggio Audace, che ricorre sistematicamente al fallo. A volte i suoi assist non vengono compresi dai compagni.

ZIRONELLI 6, l’idea iniziale dei tre rifinitori e del ‘falso nueve’ non era male, il Modena costruisce di più e in alcune fasi tiene la Reggio Audace sotto pressione. A metà ripresa entrano le due punte e, paradossalmente, la squadra fatica molto di più a tenere la palla alta e ad essere pericolosa, riuscendoci solo su calci piazzati. Forse è giunto il momento di puntare su una formazione e un modulo fissi o quasi.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.