LE PAGELLE GIALLOBLU’: DE GRAZIA CAMBIA LA PARTITA. BENE PERNA, GOL IMPORTANTI PER FERRARIO E SODINHA

GAGNO 6, meno brillante che in altre occasioni, sul primo gol del Rimini va giù molto lentamente e forse poteva fare qualcosa di meglio, qualche incertezza nella ripresa nei rinvii di piede, ma anche molta sicurezza nelle prese alte.

INGEGNERI 5,5, prima da titolare per l’ex giocatore del Palermo, ha qualche difficoltà nel primo tempo sulle incursioni, dalla sua parte, del riminese Silvestro. Poteva forse far meglio ad inizio ripresa sul colpo di testa di Gerardi che ha portato al momentaneo pareggio degli ospiti.

CARGNELUTTI 6, debutto in campionato per il giovane di scuola Roma, che se la cava con sufficiente tranquillità, mostrando anche una buona visione di gioco.

ZARO 6, guida la difesa con una certa tranquillità, anche se, rispetto ad altre occasioni, concede qualcosa di più del solito.

PERNA 6,5, tanti palloni giocati e cambi di gioco in fase di impostazione e tanta esperienza sugli attaccanti del Rimini, in particolare sullo sgusciante ex granata Zamparo. Il migliore dei difensori gialloblù.

LAURENTI 6, primo tempo non troppo brillante con qualche difficoltà nel gestire le avanzate del riminese Silvestro. Molto meglio nella ripresa quando prende coraggio e va al cross con una certa continuità. Prova anche una conclusione al volo dopo una bella azione, ma non è fortunato.

BOSCOLO PAPO 6,5, tantissimi palloni giocati e recuperati, gioca spesso con semplicità ed è poco appariscente, ma è il fulcro del centrocampo gialloblù e del gioco di Zironelli.

PEZZELLA 6,5, di qualità ne ha tanta e la mette in mostra in occasione dell’assist a Sodinha per il gol del 2-0 o in una incredibile rabona con cui crossa in area da posizione quasi impossibile. Poi però fa anche giocate complicate ed inutili, come un tiro da quasi metà campo privo di ogni logica. E’ comunque in crescita.

DE GRAZIA 7,5, entra ad inizio ripresa sul 2-2 al posto di Pezzella e cambia la partita. Gioca tanti palloni sulla sinistra, in collaborazione con Bearzotti, e dimostra ancora una volta di avere grande qualità. E dalla distanza fa davvero male. Se nel primo gol è parecchio fortunato, il secondo, quello del 4-2, è un gioiello.

BEARZOTTI 6,5, primo tempo insufficiente con tanti errori e tante palle perse, cresce tantissimo nella ripresa, soprattutto dopo l’ingresso di De Grazia, quando diventa decisivo sia in fase offensiva che in fase di ripiegamento.

SODINHA 6,5, tecnica e visione di gioco sopraffina, è in crescita anche dal punto di vista della tenuta atletica. Segna con una cannonata rabbiosa sotto la traversa il suo primo gol in maglia gialloblù. Esce ad inizio ripresa sostituito da Davì.

DAVì 6, un buon impatto nella partita, porta peso e muscoli a centrocampo, contribuendo a recuperare palloni e ad impedire le ripartenze del Rimini.

TULISSI 6,5, schierato a fare da collante tra centrocampo e attacco, gioca la sua gara migliore di questo inizio stagione. Offre a Ferrario l’assist per il primo gol stagionale ed è bravo anche in fase di ripiegamento. Sostituito da Spagnoli dopo il pareggio del Rimini.

SPAGNOLI 6, in campo al posto di Tulissi, fa il solito lavoro sporco in avanti, ma lo fa meglio che nelle ultime occasioni.

FERRARIO 6,5, segna ‘alla Ferrario’ il gol dell’1-0, sfruttando al meglio un ottimo assist di Tulissi. Poi si mette al servizio della squadra, non avendo più grandi opportunità per rendersi pericoloso. Esce nel finale sostituito da Rossetti.

ROSSETTI sv, pochi minuti nel finale al posto di Ferrario, con l’obiettivo di tenere alta la squadra.

ZIRONELLI 6,5, parte con una formazione ricca di talento e fantasia, facendo scelte coraggiose come quella di lasciare fuori Rossetti, il miglior bomber di queste prime giornate, e nella prima mezz’ora annichilisce il Rimini. Poi il Modena comincia a specchiarsi troppo e consente ai romagnoli di tornare in carreggiata. A questo punto il mister gialloblù cambia modulo, tornando al 3-5-2 classico, e interpreti e il suo Modena riparte e vince meritatamente. Una squadra che sembra in crescita.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.